Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicola Porro contro il Corriere: "Bonus Inps alla casta? Perché Gian Antonio Stella è imbarazzante"

  • a
  • a
  • a

La questione del bonus Inps destinato a lavoratori autonomi e partite Iva e incassato anche da cinque deputati è giustamente diventato uno scandalo nazionale. Nicola Porro se la prende però con il Corriere della Sera e in particolare con Gian Antonio Stella che subito parlano di casta: “Dicono che ci sono duemila politici locali altrettanto furbetti. Segnalo che consiglieri comunali non guadagnano praticamente nulla, così ritorniamo al solito errore dei politici che fanno tutti schifo. Ovviamente non difendo i parlamentari, ma una distinzione è necessaria”. Anche Porro, come altri giornalisti e opinionisti attenti, fa notare che tutto questo caos non farà altro che aiutare il Sì al referendum sul taglio dei parlamentari: potrebbe non essere un caso che i furbetti siano smascherati dopo mesi, proprio in un momento in cui il No sembrava in vantaggio. “Se il Corsera batte sulla casta, Repubblica invece sul virus”, è il commento di Porro nella sua zuppa quotidiana: “Ieri ci sono stati solo due morti, il minimo da febbraio, eppure Repubblica apre con aumentano i focolai. La libertà si perde a piccoli passi”. E poi un’ultima frecciata per il Corriere, definito “imbarazzante” per “l’enorme santino” dedicato a Giuseppe Conte in occasione del suo intervento in Puglia. 

 

 

Dai blog