Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Flavio Briatore contro il sindaco di Arzachena: "Billionaire chiuso e negli altri locali ballano, ho prove video"

  • a
  • a
  • a

“Il sindaco di Arzachena non fa rispettare nemmeno i suoi stessi decreti. Ho le prove”. Così Flavio Briatore è tornato ad alimentare sui social la polemica con Roberto Ragnedda che, dopo la stretta del governo sulle discoteche e sugli altri locali da ballo, ha imposto ulteriori restrizioni nel suo territorio. In particolare il noto imprenditore contesta al sindaco lo stop della musica a mezzanotte e l’obbligo che la stessa non superi i 65 decibel durante il corso della serata: “Abbiamo le prove scritte e video che i famosi 65 decibel di questo primo cittadino non solo non li rispetta nessuno, perché c’è musica a palla in tutti i locali, ma la gente balla anche per cui non viene fatta rispettare neanche l’ordinanza del ministero. Per questo ho contattato i miei avvocati”.

Briatore ha deciso di chiudere in anticipo il Billionaire, dove tra l’altro nelle ultime ore stanno emergendo diversi casi di positività tra i dipendenti, e annuncia battaglia contro il sindaco di Arzachena: “In questi giorni ne succederanno delle belle. Essere bravi sì, persi per il c*** no. Lui mi dà del vecchio, dice che lavora perché portava le bottiglie al Billionaire. Ormai al governo abbiamo quella categoria lì, c’è un ministro che portava le bibite al San Paolo e un sindaco che portava le bottiglie d’acqua al mio locale”.

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio) in data:

 

Dai blog