Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fatto Quotidiano, per Marco Travaglio "l'alleanza M5s-Pd l'han fatta gli elettori". Il sogno del direttore

  • a
  • a
  • a

I massimi teorici dell'alleanza strutturale tra M5s e Pd, lato Cinque Stelle, sono due: il capo-comico Beppe Grillo e il capo-ultrà, Marco Travaglio. Qui, si parla dell'inclinazione del secondo, il direttore di quel Fatto Quotidiano passato dall'essere house organ del M5s ad house organ di Giuseppe Conte (versione del premier in tinte gialle). Un'inclinazione che emerge in modo un poco grottesco dalla prima pagina del Fatto di oggi, mercoledì 23 settembre, ancora una volta dedicata alle regionali. Foto di Nicola Zingaretti, Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. Titolone: "L'alleanza M5s-Pd l'han fatta gli elettori", si legge. Dunque, la breve spiegazione: "I flussi nelle urne. Istituto Cattaneo: un grillino su 2 ha votato Giani e il 20% ha scelto Emiliano". Insomma, in parte è stato raccolto l'appello al voto disgiunto lanciato proprio da Travaglio, e i dati lo confermano. E tanto basta, al direttore, per sancire l'alleanza strutturale tra M5s e Pd. Più un sogno che una notizia. Soprattutto perché i grillini, e questa tornata elettorale sta lì a dimostrarlo, ormai alle urne sono un peso piuma.

 

 

Dai blog