Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Recovery Plan, Sabino Cassese smonta Giuseppe Conte: "Una baracca per gestire quei miliardi", perché non funziona

  • a
  • a
  • a

La cabina di regia si prospetta un altro buco nell'acqua. L'idea di Giuseppe Conte per la "governance" del Recovery Plan viene bocciata anche da Sabino Cassese. "L'albero di questa soluzione - spiega il costituzionalista a Coffee Break su La7 - c'è al vertice una troika ministeriale, poi un comitato interministeriale per gli affari europei, poi sei strutture di missione, una conferenza dei responsabili di missione, un coordinatore di missione". E ancora, perché l'elenco è lungo: "Poi un direttore amministrativo, personale comandato dalla pubblica amministrazione e società partecipate o esterni". Ma non è finita qui perché il giurista nel salotto di Andrea Pancani va avanti per un altro minuto abbondante. 

 

 

Una "baracca", quella definita da Cassese, che alimenta qualche sospetto: "Ma quanto ci si impiega per tutto questo? Almeno un anno e mezzo, sono tempi lunghi". Infine il giudice emerito della Corte costituzionale si rivolge direttamente a Conte: "Il presidente del Consiglio è anche il presidente della troika. Ma può dirigere lo Stato mettendo una struttura fuori dallo Stato?". Insomma, i conti non tornano e la task force si preannuncia già l'ennesimo flop che il premier potrebbe pagare a un caro prezzo.

 

Dai blog