Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paolo Becchi, il porto di Genova deserto a Natale: "I più saranno felici, a me procura infinita tristezza"

  • a
  • a
  • a

"Sgarra", Paolo Becchi. Esce e cammina nella sua città, il giorno di Natale, in piena zona rossa. E scatta una foto suggestiva, malinconica, dolorosa: già, non c'è un'anima viva. E il filosofo e firma di Libero rilancia l'immagine sui social, dove scrive: "Il porto di Genova. Passeggio da solo nel deserto. Non c’è un‘anima viva in giro. I più saranno felici di questa immagine, a me procura infinita tristezza", conclude con un chiaro riferimento polemico contro il governo e contro tutti i "fan" delle chiusure indiscriminate. Foto, come detto, suggestiva e malinconica: il sole sullo sfondo, una ruota panoramica, e il selciato dove, letteralmente, non si vede neppure una persona.

 

 

Dai blog