Cerca

Il retroscena

Matteo Salvini ignora Giuseppe Conte: "Delle inchieste me ne frego perché tanto la Lega cresce ancora"

16 Luglio 2019

0
Matteo Salvini ignora Giuseppe Conte: "Delle inchieste me ne frego perché tanto la Lega cresce ancora"

"La Lega cresce nei sondaggi anche questa settimana in cui si è parlato di spie russe. Quindi chi volesse metterci in difficoltà deve trovare altro argomento perché questo non funziona". Matteo Salvini va avanti come un treno forte delle ultime  rilevazioni che danno la Lega in continua crescita: proprio questa settimana è passata dal 37,5 al 37,7 secondo il sondaggio Swg per il TgLa7.

Una notizia che agita alcuni fedelissimi del leader che vorrebbero le elezioni anticipate per governare senza i 5 Stelle. Ma il capo, rivela La Stampa in un retroscena, frena: "Si va avanti, ma la flat tax la decidiamo noi". Se ne frega di Giuseppe Conte e di Luigi Di Maio. Si presenta alla conferenza stampa dopo cinque ore di incontro con le parti sociali con Armando Siri e Massimo Garavaglia.

Insomma, è meglio che i grillini non insistano troppo sulla storia dei presunti fondi russi costringendo Salvini a riferire in Parlamento. "Vogliono fare una commissione d'inchiesta? Vedremo, leggeremo la loro proposta di legge", dice il capogruppo Riccardo Molinari che oggi incontrerà il suo omologo M5S D'Uva. Intanto i Cinque Stelle si preparino sulla proposta leghista sulla flat tax che sarà messa a punto con i sindacati, gli imprenditori e commercialisti.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini brutale sulla Boschi e Renzi: "Disposto a tutto ma mai con loro due"

Ong, Mediterranea si esercita in vista del ritorno in mare: altri sbarchi in arrivo?
Crisi di governo, Mattarella: "Altro tempo ai partiti per trovare un'intesa"
Luigi Di Maio, ovazione dei Cinque stelle al suo arrivo all'assemblea dei gruppi pentastellati

media