Cerca

Il retroscena

Matteo Salvini, la soffiata privata: "L'ira funesta della ex moglie". Perché ha rinviato la crisi

20 Luglio 2019

0
Matteo Salvini, la soffiata privata: "L'ira funesta della ex moglie". Perché ha rinviato la crisi

Oltre alle ragioni politiche ci sono delle motivazioni familiari sul rinvio a data da destinarsi della crisi di governo. Matteo Salvini ha disertato il Consiglio dei ministri e il vertice sull'Autonomia perché "il venerdì", rivela Augusto Minzolini nel suo retroscena su Il Giornale, il leader della Lega passa "tutta la giornata con mio figlio". Da mercoledì, invece, "farà una breve vacanza con la figlia. Parti con lei gli ha intimato, infatti, la seconda ex compagna, carattere deciso e madre della bimba non sento ragioni", continua Minzolini.

E così Salvini "padre irreprensibile e affettuoso, si è fatto due calcoli veloci e ha capito che il tempo per una crisi di governo non l'aveva proprio. Povero cristo, un conto è immaginare sul piano teorico di stressare il Paese con un'altra campagna elettorale sotto il solleone, un altro tediare la famiglia(e) con un tour di comizi durante le ferie estive: un'ipotesi del tutto impraticabile, pena l'ira funesta di ex mogli, ex compagne e fidanzate arrabbiate". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Matteo Salvini brutale sulla Boschi e Renzi: "Disposto a tutto ma mai con loro due"

Ong, Mediterranea si esercita in vista del ritorno in mare: altri sbarchi in arrivo?
Crisi di governo, Mattarella: "Altro tempo ai partiti per trovare un'intesa"
Luigi Di Maio, ovazione dei Cinque stelle al suo arrivo all'assemblea dei gruppi pentastellati

media