Cerca

Disastro

In Onda, drammatica figuraccia di Alfonso Bonafede: "Lo abbiamo contenuto", massacrato pure da Telese

10 Agosto 2019

5
Alfonso Bonafede

A In Onda, il programma di approfondimento politico su La7 condotto da David Parenzo e Luca Telese, nella puntata di venerdì 9 agosto l'ospite d'onore era Alfonso Bonafede, ministro grillino della Giustizia, il quale ha mostrato in studio tutta la sua inadeguatezza. Spettacolare, in particolare, il passaggio in cui è riuscito ad affermare: "Noi abbiamo saputo contenere Matteo Salvini". Una farneticazione, tanto che Luca Telese, per certo non ostile al M5s, non ha potuto trattenersi e con tono severo ha replicato: "In che modo lo avreste contenuto? In un anno di governo è passato dal 17% delle politiche al 34% delle Europee". Evidente l'imbarazzo di Bonafede, che dimostra in modo lampante di essere uno lì per caso: "Sì, sì, ma adesso vedremo i voti alle prossime elezioni". E ancora Telese: "Ma come! Li abbiamo appena visti, 34% alle Europee". Cala il sipario.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    10 Agosto 2019 - 16:04

    Ma ci vuole Telese per smascherarlo? Si smaschera da solo.

    Report

    Rispondi

  • agosvac

    10 Agosto 2019 - 16:04

    Purtroppo questo ministro della Giustizia sarà che si chiama "bonafede" ma riguardo al suo Ministero è sempre stato in "malafede"!!!

    Report

    Rispondi

  • Anna 17'

    10 Agosto 2019 - 11:11

    Che volete, questo è un altro dei nostri prodi. Capisce poco ma in compenso quando parla dice solo sue realtà. E' fuori dal mondo. Guardasigilli? Ma non scherziamo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Liguria, i vigili del fuoco soccorrono un escursionista in difficoltà su una parete rocciosa

Crisi di governo, parla Giovanni Tria: "I conti sono a posto. La legge di bilancio si può fare"
Gianluigi Paragone si schiera con Alessandro Di Battista: "Il Pd mostra la solita spocchia". M5s spaccato
Incendi in Amazzonia, le immagini aeree delle zone devastate. Terrificante

media