Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi e la scissione in Parlamento, primo disastro: non ha i numeri in Senato

Esplora:

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Le difficoltà non mancano a Matteo Renzi che spera di arrivare al numero di dieci senatori indispensabili a creare una "componente" del Misto. I numeri però sono ancora vaghi. Stando alle dichiarazioni degli esponenti della minoranza dem - quella che non ha votato per il segretario Nicola Zingaretti - la componente di Base Riformista facente capo a Luca Lotti e Lorenzo Guerini conta 48 deputati e 28 senatori; Sempre Avanti, la corrente dei fedelissimi di Renzi, una quindicina di deputati e cinque senatori. Leggi anche: Renzi rassicura Conte, ma con la scissione del Pd il premier è fregato Dunque - scrive l'Agi - Renzi non avrebbe i numeri per fare un gruppo autonomo alla Camera e porterebbe con sé pochissimi senatori per poi riuscire a confluire nel Misto. La soluzione potrebbe senz'altro essere una coalizione con altri partiti. Tuttavia, come dimostrato anche dalle dichiarazioni delle ultime ore, lo scenario all'interno del Pd è in continuo evolversi. 

Dai blog