Cerca

Risicatissimo

Matteo Renzi e la scissione in Parlamento, primo disastro: non ha i numeri in Senato

17 Settembre 2019

1
Matteo Renzi potrebbe non riuscire nell'intento: solo cinque senatori disposti a lasciare il Pd

Le difficoltà non mancano a Matteo Renzi che spera di arrivare al numero di dieci senatori indispensabili a creare una "componente" del Misto. I numeri però sono ancora vaghi. Stando alle dichiarazioni degli esponenti della minoranza dem - quella che non ha votato per il segretario Nicola Zingaretti - la componente di Base Riformista facente capo a Luca Lotti e Lorenzo Guerini conta 48 deputati e 28 senatori; Sempre Avanti, la corrente dei fedelissimi di Renzi, una quindicina di deputati e cinque senatori.

Dunque - scrive l'Agi - Renzi non avrebbe i numeri per fare un gruppo autonomo alla Camera e porterebbe con sé pochissimi senatori per poi riuscire a confluire nel Misto. La soluzione potrebbe senz'altro essere una coalizione con altri partiti. Tuttavia, come dimostrato anche dalle dichiarazioni delle ultime ore, lo scenario all'interno del Pd è in continuo evolversi. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Anna 17'

    17 Settembre 2019 - 14:02

    Tranquillo, ci penserà Berlusca a trarlo dalle paludi in cui è finito. L'ambo secco sulla ruota dei balordi non si dissocia certo per qualche senatore.

    Report

    Rispondi

Attacchi in Iraq, Federica Mogherini: "Vicini alle autorità italiane"

Barbara Lezzi contro Senaldi e Sallusti: "Insulti, mi danno della sbattitappeti, non si fa". Crisi di nervi
Memorial "Ciao Pà", Paolo Bonolis e il derby del cuore a sostegno del progetto "Adotta un Angelo"
Giorgia Meloni sale sul palco accolta dal remix del suo discorso: "Entro Natale il mio primo disco"

media