Cerca

sinistri

DiMartedì, Bersani su Renzi: "Bisogna dirgli che senza Bandiera rossa non ci sarebbe stato Bella ciao"

9 Ottobre 2019

4
DiMartedì, Bersani su Renzi: "Bisogna dirgli che senza Bandiera rossa non ci sarebbe stato Bella ciao"

Pier Luigi Bersani ha ancora il dente avvelenato nei confronti di Matteo Renzi: "Lui si vuole liberare dalla sinistra - dice a DiMartedì - bisognerebbe dirgli che se non ci fosse stato chi ha cantato 'Bandiera rossa' non ci sarebbe stato nemmeno chi ha cantato 'Bella ciao".

E ancora: "A Palazzo Chigi? È un vasto programma ma si è visto che vuole un partito personale. Lui sostiene di volere un partito all'americana senza sinistra". Il presidente di Articolo Uno fa riferimento non solo alla scissione del Pd voluta proprio dall'ex premier, ma anche alle continue frecciatine di Renzi, fautore di questo governo, nei confronti dell'esecutivo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ernesto1943

    09 Ottobre 2019 - 20:08

    un appello ai familiari di bersani ,fate in modo che questo sant'uomo non vada in giro a farsi deridere.

    Report

    Rispondi

  • Margia

    09 Ottobre 2019 - 14:02

    Pierluigi, ascolta uno che ti stimava e ti ha pure votato,,,,,,,,,,,,,,,il giorno della pensione arriva per tutti ed è meglio approfittarne,

    Report

    Rispondi

  • FraBru

    09 Ottobre 2019 - 12:12

    Ma diteglielo al benzinaro di Bettola, che la rivoluzione d'ottobre non si ripete ogni anno, ma è vecchia di oltre cent'anni. Bellacciao e bandierarossa? Ma la guerra l'hanno vinta anglo-americani e frattaglie alleate, non i "partizani", per cui sarebbero bastati due manipoli di avanguardisti a far loro passare la voglia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Luca Zaia: "Basta insulti ai veneti, il mio compito è difenderli. Ora quereliamo"

Vincenzo De Luca: "Dialogo con il M5s? Non parlo più di politica politicante, solo fatti concreti"
Alessandro Morelli: "I 5s aprivano scatolette di tonno, gli altri sono figli delle sardine: un governo ittico"
Open Arms, il video propaganda dopo l'indagine contro Matteo Salvini

media