Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Claudio Borghi, il coronavirus e Conte: "Sono ancora basito, uno normale..."

  • a
  • a
  • a

"Sono ancora basito". Claudio Borghi ascolta il discorso di Giuseppe Conte a mezzanotte sulla "chiusura delle attività produttive non essenziali" per arginare l'epidemia di coronavirus e sbianca.  "Uno normale dice: le aziende chiudono ma i lavoratori avranno tot euro, gli autonomi tot e nessuna tassa per tot tempo. Niente", è il commento caustico del deputato leghista su Twitter.

Quindi, sconcertato, passa la notte a commentare e rispondere ai suoi followers. "È sempre così: abbiamo più morti al mondo ma meno male che ci siamo noi al governo altrimenti sarebbe andata peggio - ironizza amaro ancora su Palazzo Chigi -. Una tragica declinazione del vecchio: Siamo ultimi al mondo per crescita ma meno male che c'è l'euro altrimenti sarebbe andato peggio".

Dai blog