Cerca

FONDAZIONE IEO-CCM

Assegnate a 23 ricercatori
altrettante borse di studio

Gli attestati sono stati consegnati presso lo IEO di Milano alla presenza di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, presidente della Fondazione IEO-CCM, di Mauro Melis, AD dell'IEO – Monzino e dei direttori scientifici dei due istituti

22 Luglio 2019

0
Assegnate a 23 ricercatorialtrettante borse di studio

I valori fondanti della missione della Fondazione IEO-CCM sono la ricerca e il supporto al lavoro dei medici e dei ricercatori in ambito sperimentale e clinico dello IEO e del Monzino, sostenuti grazie all’incessante attività di raccolta fondi. Nel 2018 sono stati finanziati 36 progetti di ricerca ed erogati contributi per 56 borse di studio. I primi sei mesi del 2019 si chiudono con una raccolta estremamente incoraggiante, che fa prevedere un risultato anche migliore dello scorso anno, in termini di sostegno: già nel primo semestre sono stati avviati 27 progetti di ricerca e sono state assegnate 23 borse di studio annuali ad altrettanti talenti della ricerca, medici e ricercatori in ambito oncologico e cardiovascolare, nell’ottica di continuare a progredire con la ricerca scientifica di eccellenza. La consegna delle 23 borse di studio ai migliori talenti della ricerca clinica e sperimentale dello IEO e del Monzino è avvenuta nei giorni scorsi durante una cerimonia ufficiale nell’Aula Magna dell’Istituto Europeo di Oncologia, alla presenza di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, presidente della Fondazione IEO-CCM, di Mauro Melis, amministratore delegato IEO–Monzino, dei direttori scientifici dei due Istituti - il professor Roberto Orecchia dello IEO e la professoressa Elena Tremoli del Monzino – e dei loro responsabili.

Il finanziamento alla ricerca si conferma essere strategico per il lavoro dei medici e dei ricercatori che lavorano allo IEO e al Monzino, perché i progressi e i risultati raggiunti in laboratorio possano essere velocemente trasformati in cure più personalizzate, e si traducano in sistemi diagnostici sempre più efficaci a disposizione dei pazienti. Dunque l’obiettivo prioritario della Fondazione IEO-CCM e degli Istituti è proprio quello di rinforzare ulteriormente la raccolta di fondi così da rendere disponibili sempre più risorse a sostegno della Ricerca di eccellenza svolta da IEO e Monzino e consentirne il lavoro con continuità e sul medio/lungo periodo. I 23 vincitori delle borse di studio arrivano da tutta Italia - con una borsista originaria di Cracovia - e sono medici che si occupano di ricerca clinica, infermieri di ricerca e ricercatori sperimentali e hanno un’età compresa tra i 22 e i 48 anni: tra loro le donne premiate sono il 74 per cento.

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, ha commentato così la consegna delle borse di studio: “Sono stata davvero felice di vedere tanti talenti, impegnati nel lavoro di ricerca, di studio, di sperimentazione su un ambito tanto delicato quanto fondamentale come quello delle patologie oncologiche e cardiovascolari, mi ha dato grande fiducia. Fiducia nel sapere che la ricerca scientifica sta procedendo, che la strada percorsa fino ad oggi ci ha portato a risultati importanti e altrettanti ci consentirà di raggiungerne nei prossimi anni. Quest’anno anche la nostra Fondazione, come lo IEO, festeggia 25 anni di sostegno alla ricerca. È un grande traguardo, celebrarlo con i futuri volti della ricerca lo ha reso ancora più speciale: quest’anno sono state 23 le borse di studio e i contributi finanziati a ricercatori su attività sperimentale e clinica. Vorrei dire grazie a tutti coloro che hanno avuto fiducia in noi e che con generosità hanno contribuito a sostenerci. È grazie ai donatori, privati, aziende, enti e fondazioni, che possiamo continuare a finanziare il lavoro di ricerca nei laboratori e nei reparti. Insieme possiamo fare la differenza. È quindi con grande orgoglio che abbiamo celebrato i nostri migliori talenti della ricerca dello IEO e del Monzino”.

Il professor Roberto Orecchia ha aggiunto: “I nostri medici e ricercatori sono sicuramente uno dei motivi di orgoglio dello IEO e il nostro obiettivo è di valorizzare costantemente il loro lavoro e metterli nelle condizioni di ottenere i migliori risultati. La Fondazione IEO-CCM, garantendone l’indispensabile supporto finanziario, ci permette di continuare ad assicurare standard di eccellenza nel campo della Ricerca anche a livello internazionale. Dunque grazie alla Fondazione e grazie ai donatori che ci riconoscono fiducia e autorevolezza. Dobbiamo fare in modo che questi talenti restino in Italia e continuino a crescere professionalmente qui”. 

E così conclude la professoressa Elena Tremoli: “La consapevolezza che la Ricerca sia tanto fondamentale quanto la cura, guida da sempre, fin dalla nascita del Monzino, il lavoro dei nostri medici e ricercatori. In occasione di una cerimonia in cui abbiamo celebrato i nostri migliori talenti, vorrei lanciare un messaggio che ritengo fondamentale: investire in ricerca scientifica, sperimentale e clinica, è la miglior strada percorribile per consentire la realizzazione di risultati applicabili alla prevenzione e cura del paziente. A coloro che attraverso la nostra Fondazione IEO-CCM ci sostengono vorrei dire un grande grazie di cuore perché è per merito dei fondi di privati, aziende e sostenitori che possiamo garantire l’indispensabile sostegno finanziario alla nostra ricerca”. La Fondazione IEO è un ente senza scopo di lucro, nato nel 1994 per finanziare la ricerca clinica e sperimentale dell’Istituto Europeo di Oncologia con l’obiettivo di individuare le cure migliori per i pazienti. Dal 2014 la Fondazione IEO diventa Fondazione IEO-CCM, ampliando la propria mission: al finanziamento della ricerca oncologica di IEO, si aggiunge il sostegno alla ricerca cardiovascolare del Centro Cardiologico Monzino. La Fondazione IEO-CCM, perseguendo la propria missione, ogni anno eroga fondi per sostenere il lavoro dei medici e ricercatori in ambito sperimentale e clinico. (EUGENIA SERMONTI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Luigi Di Maio lascia la riunione dei gruppi M5s senza fare dichiarazioni. Bocche cucite tra i grillini

Simone Gautier, l'escursionista francese morto nel Cilento. Le operazioni di recupero della salma
Matteo Salvini bombarda Pd e M5s: "Il primo CdM devono farlo a Bibbiano"
Matteo Salvini: "Conte è ancora il mio premier". Dietrofront in arrivo?

media