Cerca

Cippa

Sanremo 2019, Mario Giordano e il brutto sospetto sul golpe rosso in giuria: "Così hanno fregato i puzzoni"

12 Febbraio 2019

0
Sanremo 2019, Mario Giordano e il brutto sospetto sul golpe rosso in giuria: "Così hanno fregato i puzzoni"

Anche Mario Giordano parla (e si indigna) del Festival di Sanremo. Il conduttore di Fuori dal coro su Rete4 critica pesantemente il meccanismo che penalizza il televoto a favore della giuria d'onore. "Il voto popolare non conta una cippa, e allora questa giuria lo ribalta e decide che deve vincere Mahmood".



Il "salotto vip" che regala la vittoria al "Marocco pop" del cantante italo-egiziano (prontamente strumentalizzato da ambienti culturalmente e politicamente attigui ai giurati stessi per bastonare a dovere Matteo Salvini) è, per Giordano, lo specchio di un atteggiamento molto diffuso anche a livello politico e finanziario, e per questo assai più pericoloso: "Mi viene il sospetto che questo metodo lo vogliano applicare anche ad altri campi: i puzzoni votano ma poi il salottino dei sapientoni dice che il voto popolare non conta niente". In sottofondo non ci sono le canzonette dell'Ariston, ma il mantra del rigore e del politicamente corretto dei "tecnici".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Open Arms, Matteo Salvini sfida la Ong sui porti chiusi: "Se serve, vado in galera"

Open Arms, Salvini sfotte Richard Gere: "Ci dà dei razzisti, poi...". La vacanza in Italia, ciao migranti
Matteo Salvini svela le trame di Renzi e Boschi: "Il re è nudo. Quali sono i loro due soli scopi"
Open Arms, l'appello della Ong; "La situazione a bordo è insostenibile"

media