Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, lo studio inquietante: il Covid copre una distanza di 4,5 metri e resta nell'aria mezzora

  • a
  • a
  • a

La distanza di un metro dalle persone per evitare il contagio da coronavirus non sarebbe sufficiente. Secondo un nuovo studio di epidemiologi cinesi pubblicato sulla rivista Practical Preventive Medicine e diffuso dal South China Morning Post il Covid-19 rimarrebbe nell'aria per almeno trenta minuti e sarebbe capace di coprire una distanza di 4,5 metri in ambienti chiusi, come un autobus o una stanza.

La ricerca ha bisogno di altri studi e dati per essere verificata ma dai primi risultati emerge che la permanenza sulle superfici è soggetta a fattori variabili, come il tipo di superficie e la temperatura: a 37 gradi centigradi, il virus può resistere fino a due o tre giorni, su vetro, metallo, plastica, carta e tessuti, spiegano gli epidemiologi della provincia dello Hunan dopo le indagini su un cluster di contagi. Secondo lo studio, poi, il coronavirus può sopravvivere più di cinque giorni nelle feci o nei liquidi corporei.

Sono stati esaminati dai ricercatori dei casi risalenti al 22 gennaio scorso in Cina. In particolare, un passeggero che già avvertiva i sintomi della malattia, identificato come "A", è salito su un autobus di 48 posti al completo e si è seduto in penultima fila senza mascherina. L'uomo, come dimostrano le telecamere a circuito chiuso, non ha avuto interazioni con altri passeggeri ma il coronavirus ha fatto in tempo a infettare sette passeggeri prima che "A" scendesse dal mezzo. Di questi, alcuni erano seduti sei file più avanti a una distanza stimata di 4,5 metri.

Dai blog