Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, i tre sintomi da non sottovalutare: febbre alta, tosse secca e respiro corto

Esplora:
 Coronavirus

  • a
  • a
  • a

Sono molto simili a quelli dell'influenza ma ci sono tre sintomi della malattia da coronavirus che non vanno trascurati. Sono i campanelli d'allarme dell'infezione: febbre, tosse secca e difficoltà respiratorie. L’entità e la gravità di questi tre segnali, riporta il Corriere della Sera, è quella che i numeri messi a disposizione dell’emergenza sanitaria cercano di valutare.



La febbre può essere alta e di solito non passa con gli antipiretici. Se avete la temperatura elevata stata a casa. Nel più vasto studio realizzato in Cina su 55.924 casi confermati in laboratorio (studio cui ci riferiremo d’ora in avanti per le percentuali) la febbre era al primo posto con l’87,9% di prevalenza.

La tosse di solito è secca, stizzosa e insistente, senza catarro (presente nel 67,7% dei casi).

Il respiro corto, la difficoltà a respirare, a parlare (tipo apnea) è nei numeri d’emergenza un segnale importante di allarme (18,6 per cento). Altri sintomi sono: affaticamento (38,1%), catarro (33,4%), mal di gola (13,9%), mal di testa (13,6%), mialgia o artralgia (14,8%), brividi (11,4%), nausea o vomito (5,0%), congestione nasale (4,8%), diarrea (3,7%), tosse con sangue (0,9%) e congestione congiuntivale (0,8%).

Dai blog