Cerca

saldi

Roma, la escort lancia il sesso di cittadinanza: "Sconti del 50% grazie ai grillini"

16 Gennaio 2019

0
Escort romana annuncia il "sesso di cittadinanza": il 50% di sconto ai clienti percettori del reddito di cittadinanza

Dopo il reddito arriva anche il "sesso di cittadinanza". Una escort romana trentacinquenne è intervenuta ai microfoni di I Lunatici di Rai Radio 21 e ha lanciato la sua personalissima proposta, il "sesso di cittadinanza", appunto. Vi spieghiamo meglio di cosa si tratta: a tutti i clienti che si presenteranno da lei dimostrandole di far parte della platea che riceverà l'assurda mancia grillina, applicherà uno sconto del 50% alle sue tariffe. La gentile concessione, però, sarà effettuata solo una volta al mese.

La ragazza, romana, ha motivato le sue scelte così: “Anche il sesso deve essere un diritto per tutti, soprattutto per chi vive una situazione di difficoltà, anche economica. Incontrare una escort e farci l'amore può essere salutare sia per il fisico che per la mente".

La ragazza ha fatto sapere, politicamente parlando, di aver apprezzato molto la misura del reddito di cittadinanza. Anni fa sostiene, se ci fosse stato un sostegno simile, lei non avrebbe iniziato a prostituirsi. Invece, senza l’aiuto di un compagno né delle istituzioni, si è trovata da sola e per questo ha deciso di intraprendere la strada della prostituzione: “Chiesi aiuto a diverse realtà, ma dallo Stato mi sono sempre trovata isolata. Avevo bisogno di un aiuto concreto ma non l'ho mai ricevuto da nessuno, figuriamoci dalle Istituzioni. Per questo, se dovesse funzionare, il reddito di cittadinanza sarebbe una misura veramente positiva".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti

Bagno di folla per Matteo Salvini al suo arrivo a Pontida
Salvini duro con la signora che ha rifiutato l'affitto alla ragazza foggiana: "Una cretina"
Matteo Salvini sicuro su Pontida: "Sarà la più partecipata di sempre. Vogliamo unire il Paese"

media