Cerca

Sostenibilita

La crisi del risparmio gestito non colpisce i fondi socialmente responsabili

Lo rileva la dodicesima edizione della ricerca "Green, Social and Ethical Funds in Europe 2012"

Sri registrano una crescita del 12%

19 Dicembre 2012

0
La crisi del risparmio gestito non colpisce i fondi socialmente responsabili
Sri registrano una crescita del 12%

Roma, 19 dic. - (Adnkronos) - La crisi del risparmio gestito continua ma non colpisce i fondi socialmente responsabili che registrano una crescita del 12% . La Francia resta in vetta al mercato con il 44% degli asset europei gestiti con criteri socialmente responsabili. Lo rileva la dodicesima edizione della ricerca "Green, Social and Ethical Funds in Europe 2012" che conferma il trend in atto nell'industria dei fondi socialmente responsabili in Europa: una crescita iniziata nel '99 e interrotta solo nel 2008 da una pausa di consolidamento per la crisi dei mercati finanziari.

Nel periodo di osservazione della ricerca (giugno 2011 - giugno 2012), l'incremento del 12% delle masse (95 miliardi di euro) ha rappresentato la forza di questo segmento del risparmio gestito che, pur in presenza di mercati fortemente volatili, è stato interessato da flussi di raccolta netta positiva. La ricerca ha rilevato che in totale i fondi comuni gestiti con criteri socialmente responsabili rappresentano l'1,6% del risparmio gestito (1,4% nel 2011).

Il Belgio è il paese con la maggior penetrazione di fondi Sri (9%) nel proprio mercato, mentre la leadership per dimensione rimane alla Francia che, con un +31% nelle masse gestite secondo principi di responsabilità sociale, si conferma il primo mercato in Europa (con il 44% degli assets). Secondo il mercato Uk con 14% sul totale. Crescite a doppia cifra sono state registrate anche da Olanda (+24%), Germania (+18%) e Uk (+11%), mentre in Italia continua la fase di consolidamento.

Stabile il mix di asset class: le gestioni azionarie continuano ad essere le più diffuse (49% del totale), seguite dai fondi monetari (40%) e dai bilanciati (11%). Tra le stocks più presenti nei fondi Sri compaiono ora Unilever, Eni e Glaxo.

Il report "Green, Social and Ethical Funds in Europe" nel tempo è diventato lo standard europeo nel monitoraggio e nell'analisi dei fondi socialmente responsabili ed è realizzato in collaborazione con Morningstar, primaria fonte di informazione finanziaria e di rating sui fondi comuni di investimento.

Lo studio si focalizza su tutti i fondi comuni di investimento domiciliati in Europa, disponibili a investitori retail e istituzionali, identificati come "etici" o "verdi" o "sostenibili" o "socialmente responsabili". Non vengono ricompresi fondi tematici (per esempio, energie alternative) che non abbiano almeno due criteri di selezione basati su principi di investimento responsabile.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media