Cerca

Dichiarazioni

Sanremo 2019, Giancarlo Magalli contro Claudio Baglioni: "Io non l'avrei fatto"

11 Gennaio 2019

0
Sanremo 2019, Giancarlo Magalli contro Claudio Baglioni: "Io non l'avrei fatto"

“Un presentatore può commentare l'attività politica? Un presentatore ha il diritto di avere delle opinioni come chiunque altro ma deve avere anche la delicatezza di esprimerle nei luoghi e nei momenti giusti. E forse la conferenza stampa del festival di Sanremo non è il momento giusto per una dichiarazione politica, io non lo farei, ecco. Però è legittimo, giusto e doveroso avere delle opinioni”.

A parlare, ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Giancarlo Magalli, che ha risposto così alla domanda dei conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro che gli chiedevano il suo parere riguardo le dichiarazioni di Claudio Baglioni sui migranti nel corso della presentazione di Sanremo 2019. Come mai, invece, lei non ha mai condotto Sanremo? “Per fortuna non è mai successo, vado in pellegrinaggio ogni anno per ringraziare...Ma un anno me lo chiese il Comune di Sanremo, attraverso la Rai, che diede il suo ok. Furono i discografici che si opposero”.

Per approfondire leggi anche: Sanremo 2019, Fiorella Mannoia contro Salvini

Per quale motivo? “Perché dissero che io facevo dell'ironia, mentre loro spendevano milioni per creare il look di un cantante e io con due battute, invece, lo avrei distrutto. Non a caso Baudo ha presentato Sanremo tredici volte e Corrado e Raimondo Vianello una sola volta: l'ironia a Sanremo non è voluta, il conduttore deve esser serio”.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media