Cerca

Scandalo

Striscia la notizia, Sanremo e "Quelle 'coincidenze'...": il giallo del cantante, c'entra la Mannoia

31 Gennaio 2019

0
"Quelle 'coincidenze'...". Striscia la notizia ancora contro Sanremo e Baglioni: spunta la Mannoia

Nuovo round del Baglioni-gate. Questa sera, giovedì 31 gennaio, a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.35), Pinuccio torna a occuparsi delle misteriose “fonti Rai” che hanno risposto a Striscia – tramite comunicato stampa –  sul presunto conflitto di interessi Baglioni-Salzano-Sanremo.

L’inviato intervista il presidente dell’AFI (Associazione Fonografici Italiani), Sergio Cerruti, a cui domanda: "Come hai trovato questa risposta della Rai?". Cerruti risponde: "Non ho trovato la risposta, l’ho riletto più volte. Sto cercando di capire i motivi per cui non sono stati chiariti tutti gli aspetti".

Per approfondire leggi anche: Striscia la notizia "incastra" Baglioni

E ancora: "Questa mancanza di trasparenza, al momento, non aiuta, soprattutto i giovani che devono credere che la musica è un settore serio, un settore che ha delle regole, che valgono per tutti". Insieme al presidente AFI, Pinuccio lancia l’appello alla Rai: "Fateci capire se ci sono questi conflitti di interessi tra Salzano-F&P, Baglioni, direttore artistico, e Rai. Parlateci, fateci vedere il contratto, cosa c’è scritto, chi l’ha firmato".

Pinuccio svela anche di aver trovato una nuova “coincidenza” a Sanremo Giovani: "Nella giuria c’era Fiorella Mannoia. Uno dei due cantanti che hanno vinto è Einar. Secondo voci di corridoio, ben 6 mesi prima di Sanremo Giovani, Einar sarebbe entrato nella scuderia di Gabriele Parisi, per quel che riguarda il management. Parisi è anche il manager della Mannoia". L’inviato quindi chiude il servizio: «Noi anche su questa storia vorremmo delle risposte».

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Santori, dopo il bimbo autistico altro disastro: "Alle sardine non interesse chi vince, ma..." 

Matteo Salvini, droga in Parlamento: "Gli ho guardato gli occhi, secondo me...". Ovazione in piazza
Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra
Matteo Renzi assente in aula, non vota la fiducia al governo sul decreto intercettazioni

media