Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milan, il retroscena su Paolo Maldini: "in società non è piaciuto il suo raptus", per lui si mette male?

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Potrebbe costare caro a Paolo Maldini il raptus in occasione di Milan-Chievo, partita di Primavera che ha fatto perdere le staffe al numero tre rossonero. L'alto dirigente è stato inibito fino al 15 novembre per aver dato in escandescenze contro l'arbitro del match Colombo, insieme al calciatore Andrea Conti della prima squadra (squalificato per tre turni). Poco importano i motivi, comprensibili (si parla di insulti rivolti dal direttore di gara al figlio di Maldini, Daniel, attaccante delle giovanili rossonere). Secondo il Quotidiano nazionale, in via Aldo Rossi, ai piani altissimi di Elliott (con Paul Singer in testa) e al collega e numero 2 Leonardo non sarebbe affatto piaciuta la piazzata di Maldini, anche solo per motivi d'immagine. "Perché ricreare un Milan di valore - è il commento di QN - parte anche dal comportamento dei suoi dirigenti".

Dai blog