Cerca

Da urlo

Charles Leclerc fenomeno: pole a Monza, caos nel Q3. Dietro le Mercedes

7 Settembre 2019

0
Charles Leclerc

Un fenomeno assoluto. Una stella molto più che nascente. Un campionissimo: Charles Leclerc, su Ferrari, partirà dalla pole position nel Gran Premio d’Italia a Monza. Con il tempo di 1.19.307, il 23enne monegasco precede Lewis Hamilton e Valtteri Bottas su Mercedes, staccati rispettivamente di 0.039 e 0.047 millesimi. Quarto Sebastian Vettel sull’altra Ferrari, a 0.150. La sessione è stata interrotta per qualche minuto, in seguito all’uscita di pista di Raikkonen alla curva parabolica. Per fortuna nessuna conseguenza per il finlandese dell’Alfa Romeo.

Per Leclerc e la Ferrari è la seconda pole consecutiva dopo quella di Spa, in Belgio, della scorsa settimana. Incredibile quello che è successo nel finale della Q3, quando tutti i piloti ad eccezione di Leclerc e Sainz non sono riusciti a prendere la bandiera a scacchi per effettuare il secondo tentativo di giro veloce. Fra i piloti beffati dal gioco dei rallentamenti e delle scie, le due Mercedes e Vettel. Alle spalle dei primo quattro, seguono al quinto posto Daniel Ricciardo e Nico Huelkenberg su Renault, Carlos Sainz Jr su McLaren, Lance Stroll su Racing Point, Alexander Albon su Red Bull e Kimi Raikkonen su Alfa Romeo. Quanto avvenuto nel Q3 è sotto investigazione da parte dei commissari, la griglia di partenza potrebbe pertanto cambiare.

"È davvero incredibile, sono felice per la pole. Peccato ci sia stato un gran casino nel finale, speravo di poter fare un ultimo giro ma è stato sufficiente quanto avevo fatto per partire davanti a tutti". Così Leclerc al termine delle qualifiche.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Bagno di folla per Matteo Salvini al suo arrivo a Pontida

Salvini duro con la signora che ha rifiutato l'affitto alla ragazza foggiana: "Una cretina"
Matteo Salvini sicuro su Pontida: "Sarà la più partecipata di sempre. Vogliamo unire il Paese"
"I Conte tornano". Camera con Vista, i retroscena dalla settimana del bis

media