Cerca

fenomeno

Charles Leclerc: "La prima volta a Maranello non mi fecero entrare. Ora varcare la porta è più facile"

9 Settembre 2019

0
Charles Leclerc: "La prima volta a Maranello non mi fecero entrare. Ora varcare la porta è più facile"

Charles Leclerc è riuscito a compiere la missione che nessun altro era riuscito a compiere dopo Fernando Alonso nel 2009: portare la Ferrari sul gradino più alto del podio della gara di casa. Un'impresa che il giovane monegasco, 21 anni, dopo una settimana dal trionfo di Spa ha concluso battendosi con tutta la sua volontà. Il pilota ha poi raccontato in una intervista a La Stampa la sua prima volta a Maranello: "Mi ci portò Jules Bianchi, voleva farmi entrare ma non mi fu concesso. Ora per me è un po' più facile varcare la porta...". Ora è andato "oltre i sogni di bambino". "Vale dieci volte di più, in termini di emozioni", ha aggiunto Leclerc, "ci tenevo tantissimo, è il primo week-end in cui ho pensato solo al primo posto. C'era tanta pressione, è stato più difficile che in Belgio la scorsa settimana". Poi finalmente, il traguardo, "una liberazione, i 53 giri mi sono sembrati molti di più. A due dalla fine ho cominciato a crederci, a guardare i tifosi impazziti di gioia in tribuna. Poi mi sono detto: guarda la pista, resta concentrato. Mai stato così stanco, per fortuna non ho pagato un paio di errori".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Juventus, arrestati dodici capi ultrà bianconeri. Le immagini della polizia

Giuseppe Conte ai 42 sottosegretari: "Serve dialogo con tutte le forze politiche per attuare il programma"
Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti
Matteo Salvini sale sul palco di Pontida, ovazione mai vista: "Se fate così mi commuovo"

media