Cerca

Parla il bosniaco

Roma, Dzeko ci va giù duro: "Il razzismo in Italia è più pesante che altrove"

16 Settembre 2019

0
Edin Dzeko

Un Edin Dzeko diretto e senza fronzoli quello che si è presentato ai microfoni di Sky Uk. Il centravanti bosniaco della Roma ha voluto parlare del caso di razzismo che ha coinvolto il centravanti dell'Inter Romelu Lukaku, episodio che si è ripetuto anche nel match di Verona nei confronti del milanista Franck Kessié: "Ancora oggi accadono queste cose, in Inghilterra la situazione è decisamente migliorata, c’è sempre meno razzismo lì". 

Dzeko ha voluto rivolgere un appello alle istituzioni per la risoluzione del problema dalla radice, in particolare alla Figc: "In Italia il problema è più grande di quanto mi aspettassi. La Federazione deve proteggere i giocatori. È l’unico modo. Se senti qualcuno, lo bandisci dallo stadio. Non possono più venire, non abbiamo bisogno di queste persone".

Il centravanti della Roma, prima di venire a giocare in Italia, era reduce da esperienze nella Bundesliga tedesca (al Wolfsburg) e nella Premier League inglese (al Manchester City). Se alla luce di queste tre esperienze è giunto ad una simile conclusione, è arrivato il momento di porci delle serie domande in merito. Di sicuro, la risposta non ci piacerà.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Alfonso Bonafede, goffo tentativo di depistaggio: "Una gara tra me e Matteo Renzi?"

Grande Fratello Vip, Elisa De Panicis e "la scossa". Confessione per Libero: "Ho voglia di innamorarmi"
Morgan, l'imitazione di Luciana Littizzetto a Che Tempo Che Fa: "Tu sei un mezzo pirla, senza chiappe e panza"
Open Arms, Matteo Salvini deposita la memoria difensiva in Senato: "Un attacco preventivo all'Italia"

media