Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Max Verstappen, il boss della Red Bull: "Speriamo che il coronavirus lo infetti ora"

  • a
  • a
  • a

Una battuta riuscita male. A pronunciarla è stato mister Helmut Marko, boss del team di Formula 1 Red Bull. Figura carismatica e fuori dagli schemi, Marko ha rivelato che Max Verstappen, super-star della scuderia, è terrorizzato dal coronavirus. E così il boss della squadra che ti mette le ali, intervistato dal sito austriaco Kronen Zeitung, si è espresso come segue: "Max Verstappen mi ha detto al telefono che era terrorizzato dall'essere contagiato. La cosa migliore sarebbe che venisse infettato ora a 22 anni, visto che non è un rischio, ma almeno in seguito sarebbe immune nella sua corsa al titolo". La più classica delle ciambelle che esce senza buco, insomma, quella sfornata dal 76enne magnate di Graz, che fa macabra ironia su un'emergenza planetaria. Da par suo, Marko ha poi aggiunto di non temere la pandemia: "Non ho paura. Se sopravvivi all'aeroporto di Dubai, dove le persone tossiscono in spazi ristretti, allora io, come persona del cosiddetto gruppo ad alto rischio, non lascerò che la mia vita sia completamente limitata", ha concluso.

Dai blog