Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milan, Stefano Pioli: "Dipendenti da Ibrahimovic? Non credo che sia così". Sicuro?

  • a
  • a
  • a

Il Milan fatica più del previsto, forse troppo, colo Bodo/Glimt. Ma alla fine vince 3-2, nonostante un gol divorato dai norvegesi all'ultimo secondo. Ora, i playoff di Europa League. E Stefano Pioli, a fine partita, si mostra soddisfatto: l'assenza di Zlatan Ibrahimovic per coronavirus, un fulmine a ciel sereno poco prima del calcio d'inizio, poteva infatti avere effetti, anche psicologici, ben peggiori. "La sofferenza fa parte di queste gare - rimarca il tecnico rossonero -, era un avversario con attaccanti molto veloci e che sta bene. Bravi a stare dentro la partita dopo il loro gol, potevamo gestire meglio dopo il nostro doppio vantaggio. Non avendolo fatto, faticare alla fine ci stava". Quando gli chiedono se il Milan sia Ibra-dipendente, Pioli replica: "Questa storia ci sarà sempre. Quando c'è sarà sempre un valore aggiunto, ma non credo che sia così. La squadra è stata squadra", conclude. Insomma, Milan non Ibra-dipendente. Sicuro? 

 

Dai blog