Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Australian Open, l'impresa di Francesca Jones: si qualifica giocando solo con tre dita della mano

  • a
  • a
  • a

Francesca Jones ha battuto 6-0 6-1 la cinese Lu nell’ultimo turno di qualificazione al tabellone principale degli Australian Open. Giocando a tennis con tre dita. La 20enne inglese vincitrice, numero 241 della classifica Wta, ha alle spalle una stroria degna da libro Cuore:  per anni le hanno detto che non poteva mai mai giocare a tennis, ma lei ha smentito tutti ed è arrivata a qualificarsi per il tabellone principale di un Grande Slam.

 

 

 

 

Jones – scrive il Daily Mail – è nata infatti con tre dita e un pollice per mano, tre dita del piede destro e quattro al sinistro. Ha la sindrome da displasia ectodermica ectrodattilia, un’anomalia genetica dello sviluppo embrionale che colpisce le estremità degli arti. Decine di interventi chirurgici cui si è sottoposta, ma gli specialisti avevano escluso che riuscisse nel tennis. “La mia sindrome è molto rara e oltre all’handicap più visibile, quello delle dita, dà anche altri sintomi. I dottori mi hanno detto che non potevo giocare a tennis e ho voluto dimostrare che si sbagliavano. Il mio corpo non è destinato a essere quello di un’atleta ma per me questo non significa che io non possa esserlo. Anche una Rolls Royce è costruita da zero”, ha rivelato la tennista.

Dai blog