Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Juventus, i dubbi di Giampiero Mughini dopo la vittoria in Supercoppa: "La mia non è scaramanzia..."

Giampiero Mughini

  • a
  • a
  • a

La Juventus vince la Supercoppa contro il Napoli. Ma non convince. Un 2-0 che suona come secco e perentorio ma che, in verità, nasconde una partita sbiadita (e se Lorenzo Insinge non avesse sbagliato il rigore del pari a pochi minuti dalla fine chissà come sarebbe andata). E molti dubbi sulla squadra di Andrea Pirlo li nutre anche Giampiero Mughini. E questi dubbi li mette nero su bianco per Dagospia: "Poteva essere 1-1 e invece Insigne ha messo la palla fuori. Sette o otto minuti dopo - siamo sempre sull’1-0 - arriva un traversone da destra che viene colpito alla men peggio da una gamba napoletana. La palla schizza verso la rete e ci entrerebbe non fosse per una gamba di Szczesny che miracolosamente la intercetta e la respinge. Due minuti dopo su un contropiede la facile rete di Morata", sintetizza il match. Dopo aver sottolineato come "il calcio si conferma lo sport più strano al mondo", Costanzo aggiunge: "Questa vittoria risolleva il morale della tribù juventina, mai sceso talmente in basso come dopo la maledetta sconfitta con l’Inter? Un po’. Se sì o no questa partita accende rinnovate speranze sull’esito del torneo? Non particolarmente, e non lo dico per scaramanzia", conclude Giampiero Mughini.

 

Dai blog