Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rissa Guzzanti-Gasparri: "Se non ci fosse stata la Trattativa avresti fatto l'elettrauto". La replica: "Non sta bene"

"Ci sono tanti modi di parlare della trattativa Stato-Mafia" e Sabina Guzzanti lo fa alla sua maniera, facendo battute. Modus operandi che poi ritratta: "Odio le battue, non le sopporto" ma poco importa perchè la comica parte in quarta e dipinge un quadretto del nostro paese nel caso in cui la suddetta trattativa (sulla quale la regista c'ha realizzato un film che uscirà tra qualche settimana nelle sale) non ci fosse stata. L'intervento - Cosa potremmo immaginarci dunque, si chiede la regista, non ci fosse stata la trattativa Stato-Mafia, "cosa potremmo immaginarci? (di nuovo) "Non so, che Gianni Letta sarebbe stato cardinale... forse Fiorito avrebbe pesato 60 kili, non ci sarebbe stata la fuga dei cervelli, Gasparri avrebbe fatto l'elettrauto, Bertolaso avrebbe fatto il medico in Africa e avrebbe scoperto come sconfiggere l'Ebola, Santoro sarebbe stato direttore di rete e non ci avrebbe afflitto coi sui sermoni e io avrei continuato a fare la comica e non vi affliggerei, come sto facendo, con delle orazioni civili. E vi avrei fatto ridere: e invece non vi faccio ridere". E effettivamente bisogna darle atto, non fa tanto ridere, ma poco importa: neanche il tempo di soffermarci sull'intervento della comica che sui social scoppia il putiferio. La replica - A più di qualcuno l'intervento di Sabina Guzzanti è piaciuto poco, e su Twitter in particolare scatta la bagarre (Guia Soncini ha scritto ironicamente "ma parliamo di cose serie: Sabina Guzzanti ha un sacco di capelli, sono molto invidiosa."). Interviene pure Maurizio Gasparri, attivissimo sul social, a cui, tra gli altri, l'attacco era diretto. L'ex ministro dedica all'intervento della comica più di qualche cinguettio, fra i più velenosi il forzista scrive "La Guzzanti dice: senza trattativa Gasparri avrebbe fatto l'elettrauto. Sempre meglio che essere la Guzzanti" e ancora "Ma la Guzzanti non fa satira, va aiutata, non sta bene...". Ora siamo curiosi di sentire della controreplica della regista di grido, ma con un occhio sempre vigile a non far battute, a farne poche o a non farle affatto, che di questi tempi, ai comici di professione, le spiritosaggini non piacciono più.

Dai blog