Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio Di Pietro, il crollo alla camera ardente di Borrelli: non può trattenere le lacrime

Dopo la morte di Francesco Saverio Borrelli, ex capo del pool di Mani Pulite, si è tornati a parlare del burrascoso rapporto che aveva con Antonio Di Pietro. Ai tempi dell'inchiesta, dissidi e sfuriate tra i due erano all'ordine del giorno, i retroscena di stampa erano zeppi di episodi del genere tornati prepotentemente d'attualità negli ultimi giorni. E oggi, lunedì 21 luglio, alla camera ardente allestita a palazzo di Giustizia a Milano per Borrelli, ovviamente, era presente anche Di Pietro. E l'emozione, in questo caso, ha avuto il sopravvento: Tonino, infatti, non è riuscito a trattenere le lacrime. Un pianto di dolore che non ha nascosto alle telecamere. Leggi anche: Morte Borrelli, il feroce necrologio della Boccassini Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Dai blog