Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luigi Di Maio, il ribaltone clamoroso contro agenzie di rating ed Europa: "La manovra rassicurerà i mercati"

Nel giro di 24 ore Luigi Di Maio è passato dalle minacce contro agenzie di rating ed Europa, alle rassicurazioni per Bruxelles e mondo finanziario che la prossima legge di Stabilità "rassicurerà i mercati". Alla fine del vertice a palazzo Chigi sulla prossima manovra, il vicepremier grillino ha chiarito: "La nostra linea è realizzare dei punti di programma. Quali saranno i parametri economici lo stiamo discutendo adesso e lo stiamo definendo in queste riunioni che ci permettono di fare un gioco di squadra in cui tutti vogliono arrivare ad un obiettivo: cambiare l'Italia, cambiare tutto, perché siamo il governo del cambiamento". Leggi anche: Conte, il premier ha perso la pazienza: la minacccia a Salvini e Di Maio, perché vuole mollare Le stilettate contro l'ultimo giudizio non proprio lusinghiero sull'economia italiana da parte di Moody's non sono mancate: "Il giorno in cui dovremo scegliere tra le agenzie di rating e gli italiani, questo governo per la prima volta sceglierà gli italiani. Servono misure espansive e il rilancio degli investimenti" ha aggiunto Di Maio. Lo scontro in maggioranza secondo Di Maio è un falso problema, visto che sia il reddito di cittadinanza che la flat tax troveranno spazio adeguato come garantito nel contratto di governo: "Nella legge di Bilancio deve esserci il reddito di cittadinanza, il superamento della Fornero, gli aiuti alle imprese. Tutto questo è possibile se iniziamo a cambiare il paradigma, se mettiamo al centro i cittadini. Vedrete che sarà una legge di bilancio che rassicurerà i mercati e, soprattutto, le famiglie che hanno figli o genitori disoccupati, o nonni con una pensione minima. Stiamo facendo tutti i conti che servono», aggiunge, «ci aggiorneremo nei prossimi giorni, neanche settimane, giorni".

Dai blog