Cerca

Aggressione choc

Roma violenta, prostituta di 22 anni presa a calci e bruciata viva: gravissima

Inaudita ferocia nella notte alla Borghesiana: una giovane romena avvicinata forse da due connazionali, ora è ricoverata

Prima l’hanno presa a calci e pugni, poi l’hanno cosparsa di liquido infiammabile e data alle fiamme. E’ successo ieri, poco prima della mezzanotte, alla Borghesiana a Roma e  la vittima è una prostituta romena di 22 anni, ora ricoverata in ospedale in condizioni molto gravi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Frascati e della stazione di Tor Bella Monaca. I militari sono intervenuti dopo una segnalazione al 112, la ragazza è stata soccorsa e trasportata al Sant'Eugenio. La  22enne versa in condizioni gravissime, infatti ha ustioni di terzo grado su oltre la metà del corpo. Secondo una prima ricostruzione, tutto è accaduto in via di Rocca Cencia, quando la prostituta è stata avvicinata da due uomini, probabilmente, romeni. I due l’hanno prima picchiata e poi, prima di andarsene, l’hanno cosparsa di liquido infiammabile e data alle fiamme. Sono in corso le indagini dei carabinieri per risalire ai responsabili e per fare luce sull'accaduto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    13 Settembre 2012 - 21:09

    Come al solito, anche oggi hai detto la tua str..zata quotidiana. Come ti compatisco sinistro maldestro.

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    13 Settembre 2012 - 13:01

    poi ci si lamenta che le Forze dell'Ordine (onore a loro per il lavoro che svolgono) non bastano mai. E certo, impegnate a perseguire tutta questa merdaglia immigrata... invece di concentrarsi sui criminali nostrani. E'indubbio che l'invasione di straccioni e pezzenti "migranti" abbia portato un'enorme ondata di degrado, sporcizia, delinquenza (nelle carceri circa il 40% dei detenuti sono preziose risorse multiculturali) e costi di accoglienza imposti. Certo se votiamo sempre gli stessi pagliacci, di sx e dx che siano, che quella feccia semovente la vanno a prendere pure in mare, che distribuiscono "permessi di soggiorno temporanei", che stipano orde di balordi di colore in albergo, c he non fiatano se la romania ci riversa la propria m***a in casa nostra, stiamo freschi.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    13 Settembre 2012 - 11:11

    vuoi mettere come si stava meglio, prima della venuta degli extracomunitari? in Italia le carceri erano vuote ed i poliziotti passavano le loro giornate a fare la merenda sui prati dei parchi o sulla spiagga. Adesso, invece, poveretti, svegli di notte a dar la caccia a 'sti delinquenti. Beh, poi ci sono le eccezioni, come quel milanese milanese che gha ucciso a botte un taxista per aver urtato un cagnolino; come Furlan, come Ludwig, Erika, la Franzoni, come il lucchese che ha ucciso la madre a coltellate, come.... 'Azz, ma quanti ce ne sono!!!

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    12 Settembre 2012 - 16:04

    forse non lo posterete però vi scrivo vivevamo meglio molto meglio quando c'erano ciaucescu saddam gheddafi hoxa tito mubarak ecc.ecc. perdonatemi se non ho scritto forse bene i nomi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog