Cerca

Rissa in stazione

Francia, condannato per insulti razzisti a un bianco

Il primo caso nella storia del Paese: quattro anni di reclusione a un ragazzo di origini algerine

Francia, condannato per insulti razzisti a un bianco

Esiste anche il razzismo verso i bianchi. Se qualcuno avesse avuto ancora dei dubbi, questi vengono spazzati via da una sentenza di un tribunale francese, che per la prima volta nella storia del Paese ha emesso una condanna per razzismo contro un bianco. Il condannato, Arnaud Djender, un trentenne di origini algerine, si trovava con un amico alla Gare du Nord di Parigi, una delle stazione della capitale transalpina, quando hanno iniziato a litigare con un ragazzo ventenne. Dal litigio si è passati alle mani, e il ragazzo nella colluttazione è rimasto sfigurato al volto. La rissa è stata inoltre accompagnata da una serie di insulti, tra cui anche "sporco bianco" e "sporco francese". La corte ha giudicato questi insulti razzisti, e non ha esitato nel condannare Djender a quattro anni di reclusione. Il suo avvocato ha invece dichiarato: "Ho paura che questa sia soprattutto una presa di posizione per evidenziare l'esistenza del razzismo anti-bianco", ritenendo che la condanna sia ingiusta perché il suo cliente "è di pelle chiara".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dx

    24 Gennaio 2014 - 09:09

    e su certe cose non ci ridono nemmeno sopra.

    Report

    Rispondi

  • AlexFG

    24 Gennaio 2014 - 09:09

    in questo paese di merda non accadrà mai e di esempi ce ne sono a migliaia.

    Report

    Rispondi

  • Fonzy

    23 Gennaio 2014 - 21:09

    ... avrebbero dato la medaglia all'algerino - specialmente se irregolare - e la galera per il bianco.

    Report

    Rispondi

blog