Cerca

Violenza a Livorno

Livorno, tedesca evira e uccide il marito

Una donna di 57 anni ha seviziato fino alla morte l'uomo: lo sospettava di tradimento

Una tedesca di 57 anni è indagata a Livorno con l'accusa di aver evirato e ucciso il marito. Sabato scorso l'uomo era rientrato a casa a tarda notte ubriaco e la donna, sospettando un tradimento, l'ha aggredito e seviziato fino alla morte. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, tutto sarebbe nato da una lite tra i due coniugi. Quando il marito è rincasato, la 57enne l'ha colpito ai genitali, evirandolo, e poi si è accanita sul corpo dell'uomo svenuto con un oggetto in marmo, provocandogli la perforazione dell'intestino. L'ambulanza è stata chiamata soltanto domenica pomeriggio: un ritardo fatale, perché l'uomo operato d'urgenza è morto a causa di una grave infezione all'apparato digerente dopo atroci sofferenze. La vicenda ricorda da vicino quella dell'americana Lorena Bobbit, che nel giugno 1993 aggredì il marito John evirandolo e lanciando il pene dell'uomo dall'auto in corsa. Bobbit sopravvisse e fu operato chirurgicamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    15 Maggio 2012 - 11:11

    Non è che adesso inizierà una campagna contro la violenza sull'uomo?

    Report

    Rispondi

  • orfeo61

    15 Maggio 2012 - 09:09

    Ma veramente "pietà l'è morta"!!! Ma di fronte ad un orrore del genere come si fa a commentare sarcasticamente? Questo è il risultato dell'orgia di "horror" che i media confezionano quotidianamente e ci riversano addosso... Che pena.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    14 Maggio 2012 - 21:09

    la signora in causa avrebbe fatto un ottimo lavoretto. Vista l'età e considerato che aveva a che fare con un ubriacone donnaiolo, era sufficiente mollarlo.

    Report

    Rispondi

  • corto lirazza

    14 Maggio 2012 - 17:05

    ...sic!..

    Report

    Rispondi

blog