Cerca

Grillini in rivolta

Pizzarotti a Grillo: "Un congresso del Movimento 5 Stelle entro le elezioni"

Le parole di Favia su Beppe e Casaleggio agitano il web e non solo. Il sindaco: "A Parma niente pressioni, ma dobbiamo risolvere le tensioni. Assemblea entro le elezioni"

Pizzarotti a Grillo: "Un congresso del Movimento 5 Stelle entro le elezioni"

 

La più grande rivoluzione nel Movimento 5 Stelle? L'arrivo della democrazia. Potrebbe mancare poco, e il merito sarebbe di Corrado Formigli e del fuorionda di Piazza Pulita in cui il consigliere emiliano Govanni Favia ammetteva come Gianroberto Casaleggio, eminenza grigia alle spalle di Beppe Grillo, faccia il bello e il cattivo tempo all'interno del movimento. Pochi minuti di intervista rubata e tra i grillini, soprattutto in rete, si scatena il terremoto. Molti accusano Formigli e La7 di scorrettezza deontologica, la stampa amica (leggi Fatto quotidiano) attacca smontando lo scoop ("Che non ci fosse dibattito interno si sapeva da tempo...", sostiene il vicedirettore Marco Travaglio), Casaleggio si difende sul Corriere della Sera. Ma dal web la polemica si diffonde anche tra i protagonisti politici del M5S. E non è un caso che sia il sindaco di Parma Federico Pizzarotti, l'uomo che la scorsa primavera ha trasformato i grillini da forza di protesta a forza di governo (sia pur locale), ad aprire la porta: un bel congresso nazionale del Movimento 5 Stelle entro le prossime elezioni politiche. Roba mai vista in casa di Grillo.

La posizione di Pizzarotti - Prorio a Parma, a giugno, era espoloso il primo grave conflitto tra il sindaco Pizzarotti, che voleva come tecnico per il Comune il 'dissidente' 5 Stelle Valentino Tavolazzi, e Grillo e Casaleggio, assolutamente contrari alla nomina. Vinsero i leader del movimento, non senza strascico di veleni. "A Parma - spiega Pizzarotti glissando - il candidato e la lista li abiamo scelti da soli. Idem la giunta. Grillo non conosce i nostri assessori, forse li vedrà per la prima volta il prossimo 22 settembre, quando verrà qui per una manifestazione contro l’inceneritore. Il resto chiedetelo a Favia". Favia che a Piazza Pulita aveva fatto riferimento proprio al caso Tavolazzi, espulso dal movimento, per spiegare il durissimo clima interno. "Giovanni - commenta ancora Pizzarotti - ha espresso preoccupazioni e perplessità. Questioni che si possono risolvere, se ci sono problemi è giusto discuterne. Al contrario dei partiti nazionali, dove decisono tutto le segreterie". "Ora - conclude Pizzarotti - in vista delle elezioni politiche, un congresso sarebbe auspicabile". Un segnale di democrazia, certo, ma forse anche un De Profundis: da movimento a partito fatto e finito.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • INCAZZATONERO69

    08 Settembre 2012 - 22:10

    Che fai? Ti fai imbeccare da un giornalino di regime?

    Report

    Rispondi

  • iose

    08 Settembre 2012 - 20:08

    favia = fini

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    08 Settembre 2012 - 18:06

    ...che non esistono demiurghi ne' fenomeni in grado di cambiar le cose specialmente se trincerati dietro una tastiera di pc o sbraitando luoghi comuni nelle pubbliche piazze,facendo scadere elementi drammatici della politica e dell'economia a semplice battuta da cabaret.Io di questi movimenti,chiamiamoli cosi non mi sono istintivamente mai fidato,meno ancora che dei partiti tradizionali;gran bailamme per l'intervista rubata da parte delle solite anome belle come Beha ieri notte a omnibus,pero' ormai e' chiaro:anche in Italia abbiamo una nuova setta,stile scientology,con tanti guru ed un grande ineffabile para-guru,il misterioso(sic) casaleggio....dai su,andate a giocare da un'altra parte,supposto popolo del web,che avete scassato i cabasisi.

    Report

    Rispondi

  • bepper

    08 Settembre 2012 - 18:06

    "Congresso?! Facciamo assemblee da anni, comprese quelle semestrali dei cons regionali, e i giornali non se ne sono mai accorti? #M5S" @FedePizzarotti su Twitter pessimo giornalismo o mala fede, o tutte le precedenti? Mi spiego perché Facci lavora per voi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog