Cerca

Nuovo attacco dei crucchi

Dalla pistola al pistolino
I tedeschi ci sfottono: ce l'avete piccolo

La "Bild" pubblica una ricerca secondo cui il pene degli italiani si è accorciato. Ma non dice che in Germania sono messi peggio

Dalla pistola al pistolino
I tedeschi ci sfottono: ce l'avete piccolo

Dalla pistola al pistolino. Dalla Walther P38 sul piatto di spaghetti scelta nel 1977 dalla rivista Der Spiegel per rappresentare in copertina gli anni di piombo, al quotidiano Bild che oggi (ieri per chi legge, ndr) scrive che i peni degli italiani sono sempre più corti. Almeno stavolta, grazie al cielo, niente foto. Ma la sostanza non cambia. La stampa tedesca continua a sfotterci. E per farlo cita una ricerca pubblicata lo scorso febbraio dall’Asl di Padova nella quale il professor Carlo Foresta - specialista in Andrologia e professore universitario - dimostra come negli ultimi cinquant’anni il pisello degli italiani si sia accorciato del 10 per cento. Ricerca, ovviamente, fondamentale. Dai 9,7 centimetri del 1948, ai 9 del 2001. (...) Ma i tedeschi  hanno ben poco da sorridere, perché «se i nostri ragazzi possono avere più problemi da giovanissimi, quando la percentuale di obesità è maggiore rispetto a quella dei coetanei tedeschi» chiarisce il professor Foresta «da adulti la questione si capovolge». Insomma, prima di sputtanarci, la Bild avrebbe dovuto approfondire il rapporto.  

Leggi l'articolo integrale di Alessandro Gonzato su Libero in edicola giovedì 27 settembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    02 Ottobre 2012 - 11:11

    L’articolo del quotidiano Bild, più o meno, è su questi toni: Da uno studio condotto in Italia e dibattuto in tutto il mondo, risulta che la misura del pene si è ridotta del 10% in meno di 50 anni. Le cause possono essere l’obesità, lo stress, il fumo e le condizioni ambientali. Un conduttore radiofonico americano incolpa anche il femminismo e la crescente femminilizzazione della nostra società. (http://www.bild.de/news/ausland/penis/werden-nach-studie-immer-kleiner-26351664.bild.html). Libero, come al solito, volutamente travisa la realtà per dare la possibilità ai suoi lettori grossolani, ignoranti e creduloni di vomitare le consuete volgari fesserie.

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    29 Settembre 2012 - 09:09

    che tocchi,non largo che urti,ma duro che duri....si diceva ai miei tempi....e comunque,nel freddo raziocinio delle statistiche,sono fiumi di tedesche che vengono in Italia per farsi sollazzare dagli aitanti giovanotti nostrani,non risulta un flusso di italiane che corrano a farsi strapazzare dai prodi eredi dei nibelunghi;ci sara' un motivo,o no?

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    29 Settembre 2012 - 01:01

    Non lungo che tocchi, non grosso che intoppi, ma duro che duri.Gli anziani ne sanno sempre una più del diavolo.

    Report

    Rispondi

  • Dalton Russell

    28 Settembre 2012 - 22:10

    tu solo 28 cm? ed io con modestia risposi:tranquilla, di 28 ce ne uno ma tutti gli altri ne han 31.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog