Cerca

Soldati già in carcere

Vicenza: due parà americani stuprano rumena incinta, ora il bimbo è gravissimo

Vicenza: due parà americani stuprano rumena incinta, ora il bimbo è gravissimo

Dramma a Vicenza, dove un bambino di soli dieci giorni è ricoverato in condizioni disperate nell'ospedale cittadino. I problemi del piccolo, nato sottopeso e con una grave insufficienza respiratoria, sarebbero dovuti allo stupro, subito dalla madre - una prostituta rumena - lo scorso 15 luglio, quando era già incinta. A compiere questo grave gesto di violenza, due parà americani, arrestati nove giorni dopo lo stupro: da tre mesi è in corso un braccio di ferro per impedire che i due vengano processati negli Stati Uniti.

I fatti - Gray Gerelle Lamarcus (22 anni) ed Edil McCough (21), di stanza alle caserme Ederle e Del Din di Vicenza, nella notte tra il 14 e il 15 luglio avrebbero concordato una prestazione sessuale con la donna, ma giunti in un luogo appartato avrebbero sottoposto la donna ad una lunga violenza sessuale, di circa tre ore, dopo averla picchiata brutalmente. Prima di fuggire, avrebbero rubato il denaro dalla borsetta della rumena, che dopo alcune ore è riuscita a telefonare ad un'amica, facendo così scattare i soccorsi. La borsetta è stata ritrovata qualche giorno dopo nell'auto dei due soldati. Gerelle Lamarcus era stato già denunciato, nei mesi precedenti, per un'altra violenza sessuale su una minorenne vicentina. Ora bisognerà capire se le condizioni di salute del bambino siano connesse con il pestaggio e gli abusi subiti dalla madre, mentre a favore del neonato è stato aperto un conto corrente postale per raccogliere i soldi necessari alle sue cure.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • burago426

    24 Ottobre 2014 - 19:07

    per la ragazza vicentina stuprata questi erano ancora fuori, vuoi vedere che con la rumena i giudici la rispettano di più e gli danno una vera condanna? Ma vedo che li vogliono mandare in America per farli giudicare.

    Report

    Rispondi

  • lombardovero

    24 Ottobre 2014 - 19:07

    Adesso i loro paesani capiranno cosa vuol dire stuprare.

    Report

    Rispondi

    • lombardovero

      24 Ottobre 2014 - 19:07

      Volevo dire i paesani della vittima non degli stupratori.

      Report

      Rispondi

      • ionnintus

        25 Ottobre 2014 - 17:05

        Beata ignoranza, a me verrebbe da dire di più: se fossero due rumeni a violentare una prostituta americana??? Avremo sentito le TV per anni parlare di questo... Ora invece solo alcuni giornali locali ne parlano. Certo sono americani non si toccano.

        Report

        Rispondi

  • benne93

    20 Ottobre 2014 - 18:06

    Magari l`hanno scambiata per un pirata.

    Report

    Rispondi

  • marioangelopace

    17 Ottobre 2014 - 22:10

    Nella Wehrmacht per i violentatori c'era l'impiccagione, non fateci rimpiangere i "Kamaraden"...

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      23 Ottobre 2014 - 16:04

      meno male che ogni tanto qualcuno si dà da fare, per ricordarci che la madre degli imbecilli è sempre incinta

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog