Cerca

E' la seconda volta

Bologna, incendio doloso vicino alla stazione, Maurizio Lupi: "Atto terroristico"

Bologna, incendio doloso vicino alla stazione, Maurizio Lupi: "Atto terroristico"

"Atto terroristico", così lo definisce il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi l'incendio che si è sviluppato vero le 4.30 del mattino, oggi 23 dicembre, all'esterno della stazione di Bologna, esattamente nei pressi del nodo che collega la linea storica per Milano, la Tav e la linea per Verona. I treni sono bloccati. Le fiamme, come riferisce la Polfer, si sono sviluppate lungo le canaline. Sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine, per capire l’origine dell’incendio. Non si esclude ovviamente l’ipotesi del dolo. Sul posto, oltre alla Polfer e altre forze dell’ordine, sono impegnate da diverse ore le squadre dei Vigili del Fuoco. A quanto si apprende, l’incendio ha avuto origine da piccoli focolai che si sono sviluppati in prossimità della segnaletica fondamentale al passaggio dei treni e interesserebbero i cavi che poi le comandano.

Lupi: "Attacco terrorista" - "Si è verificato purtroppo ciò che temevo, un nuovo atto terroristico con la Tav, questo e non altro è l’incendio doloso di questa mattina a Bologna. Ma non ci fermeranno nella strada di innovare e cambiare l’Italia". Lo ha affermato il Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi in relazione all’incendio divampato questa mattina fuori dalla stazione. "Colpiscono l’alta velocità - ha aggiunto Lupi - che è il simbolo chiaro di questo cambiamento. La loro nuova strategia, l’attacco al treno di Italo a Ostiense, a quello del Tgv a Vercelli e poi i due atti incendiari di Firenze e Bologna sono il segno evidente di un attacco di stampo terroristico che mira a creare disagi ai cittadini e tensioni sociali al solo scopo di fermare l’Italia del cambiamento: dall’alta velocità al jobs act. La storia del nostro Paese dice che simili tentativi sono già stati sconfitti e isolati. Far vivere nel timore e nella paura le persone comuni è la più grave forma di corruzione del vivere civile. Ma la loro è un illusione, noi andremo avanti con ancora più forza e serietà".

Matteo Renzi - Tenta di calmare le acque il premier che al proposito afferma: "Stiamo monitorando la situazione, non è il primo. Era avvenuto prima in altri punti meno impattanti, per rispetto Non vogliamo rievocare parole del passato, è in atto un sabotaggio, ma stiamo approfondendo quello che è accaduto e per rispetto di chi indaga non spendo una parà di più". Lo ha detto il presidente del consiglio Matteo Renzi a Rtl 102.5 a proposito del l’incendio doloso nei pressi della stazione di Bologna che il ministro Lupi ha definito un "atto di terrorismo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • koch

    24 Dicembre 2014 - 12:12

    L'Italia è in mano a terroristi e delinquenti, furti e violenze si espandono ovunque sempre di più, ma i compagni e tutti i loro epigoni di sinistra non ne sono turbati per niente, anzi sorridono soddisfatti ancora sazi del risultato raggiunto dopo tante fatiche, tante manifestazioni di indignazione, girotondi e tavole rotonde: l'avere finalmente cacciato l'odiato Berlusconi fonte di tutti i mali.

    Report

    Rispondi

  • stefanosulas

    24 Dicembre 2014 - 09:09

    I "No TAV", additati come anarchici o terroristi, altro non sono che gruppi di cittadini contrari al progetto ed ai suoi costi sproporzionati. Difendono il loro territorio da questo scempio. E' in fondo ciò che voi fate tutti i giorni, contro stranieri, rom e gli immigrati; usereste addirittura mezzi ben più drastici e violenti, come quei 14 neofascisti. Siete dunque tutti terroristi?

    Report

    Rispondi

  • stefanosulas

    24 Dicembre 2014 - 09:09

    La TAV è inutile ed interessa solo a chi avrà gli appalti ,ai tangentari, i mafiosi e ai politicanti corrotti. I cittadini hanno tutti i diritti di difendere il proprio territorio da questo scempio. Questi sabotaggi, ne sono convinto, servono solo per screditare chi non è d'accordo. Non basta una scritta su un muro e non bisogna prendere per oro colato ciò certi giornalai scrivono...

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    23 Dicembre 2014 - 17:05

    dai NoTav movimento vicino al m5s, no, non si può ci può essere utile, passiamo agli anarchico insurrezionalisti, nemmeno esercito della Sel. Ne frattempo stanno costruendo la trama, colpa dei fascisti. Morale in tribunale e in galera ci finiranno loro. i fascisti. Logica del PD che a Bologna deve regnare incontrastata

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog