Cerca

Milano, da 500 a 1000 euro per una notte con le baby squillo: arrestato "pr" 40enne

Milano, da 500 a 1000 euro per una notte con le baby squillo: arrestato "pr" 40enne

Un pr che pr non era, e delle ragazze immagine che ragazze immagine non erano. Quel che ha scoperto l'arma dei carabinieri di Lecco, che sul caso ci lavora da 6 mesi, è un giro di prostituzione minorile che ha portato all'arresto di un pr 40enne Silvio Polettini il quale, muovendosi in quella zona scivolosa a cavallo tra l'agente di ragazze immagine appunto e il facilitatore alla prostituzione, sembrava spingere in prima persona le ragazze a prostituirsi. Altre volte invece, sembrano piuttosto le baby squillo a chieder a Polettini come guadagnare soldi e notorietà in fretta.

La scoperta - I carabinieri cominciano a lavorare sulla traccia portata dalla responsabile di una comunità per minori in difficoltà: un ospite infatti si accorge che sul cellulare di una sua compagna ci sono "inequivocabili messaggi di incontri sessuali a pagamento", scrive il Corriere, e le intercettazioni riguardano due ragazze di 16 e 17 anni a una terza minorenne. Da quest'ultima si arriva infine a un uomo che sembra essere il punto di riferimento per tutta una clientela danarosa a perenne caccia di giovani escort disposte a prostituirsi.

L'identikit dei clienti - Vanno avanti nel frattempo le indagini del pm Cristian Barilli, che ha chiesto l'arrestom del pr disposto dal gip Vincenzo Tutinelli. Si proseguirà per mettere a fuoco e capire il giro di prostituzione, verificare cioè se i clienti, tra i quali negli atti si intuiscono professionisti, imprenditori e chirurghi, fossero in qualche modo consapevoli della minore età di alcune delle ragazze: alcuni interrogatori puntano a riconoscere, tramite la deposizione delle baby prostitute, i facoltosi clienti al fine di identificarli.

Il sogno di Lele Mora - Le giovani erano destinate a una certa "Milano bene" disposta a pagare per le notti con le minorenni dai 500 ai 1000 euro. Una certa Milano che sogna ancora taluni ambienti e idolatra tutt'ora certi idoli e feticci. Lele Mora ad esempio: gli inquirenti hanno ascoltato da un lato le ragazze accennare a una serata particolare, di cui per ora comunque non si è trovato nulla, a casa di Lele Mora. Mora che comunque non è stato mai né intercettato né indagato dagli inquirenti.

Le intercettazioni dei clienti - "Senti, conosci due ragazze che vogliono fare una cena stasera?". "Ma, per immagine o sportive?". "Ehh meglio più sportive che immagine". "E il budget?". "Eh eh.. se, allora... cena e tutto, dopo cena... ehh... tu calcola che meno meno di se... parliamo di fighe... meno di un viola (500 euro, ndr) è impossibile a testa...". "Uhm, a testa?" "Si si.. cinque minimo... cinquecento... ovvio". "Ahhh, altrimenti per immagine?". "Ahh... a immagine prendono 150... però son due cose diverse..." sono le intercettazioni riportate da Il Giorno che sul caso riporta anche quelle delle maggiorenni coinvolte nell'inchiesta.

Le intercettazioni delle ragazze - Una delle ragazze confessa: "La foto numero 18, si chiama Luigi, ma lo chiamavamo 'occhiolino' per via dell'occhio". Con lui "vado al Principe (il lussuoso albergo Principe di Savia, ndr) insieme a C.; la sera in cui ho avuto rapporti con lui, C. l’ha avuto con quello della foto 10 (Claudio) e l’altra sera al contrario io sono stata con Claudio e lei con Luigi: abbiamo ricevuto a testa 800 euro e l’altra volta 500; Polettini ha preso 100 euro a testa... Luigi e Claudio sono clienti fissi del Principe, credo abbiamo pagato alla reception per non chiedermi i documenti...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • david71

    29 Gennaio 2016 - 12:12

    Quanati anni aveva Ruby Rubacuori???

    Report

    Rispondi

  • primus

    04 Gennaio 2015 - 14:02

    Ma chi se ne frega, sono consenzienti, se la vogliono dare via sono fatti loro, sanno quello che fanno e gli va bene così,

    Report

    Rispondi

  • italiano desluso

    03 Gennaio 2015 - 19:07

    Per par condicio dovrebbero essere condannati anche loro solo a 4 ore di servizi sociali a Cesano Boscone! :-(

    Report

    Rispondi

  • aldopastore

    03 Gennaio 2015 - 18:06

    A chi ringraziamo per questa voglia delle ragazzine di volere tutto, subito, di apparire, di diventare famose, magari con interviste sulla loro "attività" quando scoperte. Un paio di nomi mi verrebbero in mente...4/5 trasmissioni mi verrebbero in mente. Però dicono che c'é il telecomando. Che, a chi le conduce, saprei dove metterglielo. Non sbaglio quando dico che una generazione sta pagando.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog