Cerca

Dietro-front

Toglie la sabbia dal costume, accusato di atti osceni: in carcere per tre settimane

Assolto dal pm, il ragazzo non ha commesso alcun reato. A rischiare per "falso" sono ora i carabinieri

Toglie la sabbia dal costume, accusato di atti osceni: in carcere per tre settimane

Vent'anni e nessun precedente. Eppure Luca M. è finito in carcere per tre settimane con l'accusa di " violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico". A scatenare l'arresto le dichiarazioni di una passante, che nei pressi di Porta Maggiore a Roma avrebbe visto il giovane "frugrarsi" le parti intime. Invece, dopo il processo a Piazzale Clodio, l'assoluzione, con tanto di scuse. Il ragazzo infatti stava semplicemente svuotando il costume dalla sabbia accumulata durante una partita a beach volley. E ora a rischiare sono i carabinieri che lo hanno fermato: si parla di inesattezze nel verbale. Dalle parole riportate su carta sembrava infatti che Luca avesse addirittura aggredito la donna. Versione smentita subito dalla stessa signora, il giorno dopo: "Ho visto sì che si toccava, ma non ha toccato me". 

L'assoluzione - Nell'esaminare la causa il pm, Francesco Scavo, ha chiesto l'assoluzione con formula piena perché il tentativo di violenza non è mai avvenuto. Per il magistrato se la denuncia ai carabinieri rettificata "fosse stata allegata subito agli atti probabilmente l'imputato si sarebbe evitato la convalida dell'arresto e altre due settimane di detenzione".Anche il reato di atti osceni in presenza di minori è poi decaduto nel corso dell'esame in aula. "Minorenni in giro in quel momento non ne ho visti", ha precisato la testimone. Così il giudice, per questa aggravante, ha disposto un approfondimento dell'indagine, ma a carico dei carabinieri che hanno redatto il verbale d'arresto.  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peppino961

    30 Agosto 2013 - 11:11

    Brutta manica di imbecilli invece di fare ste puttanate, perchè non cercate di trovare tutti quegli stupratori, assassini, clandestini, mafiosi che continuano a andare in giro tranquillamente mentre voi arrestate un poveretto che si leva la sabbia dalle palle !!!

    Report

    Rispondi

  • gattotigrato

    24 Agosto 2013 - 11:11

    Controllare sempre prima di firmare verbali e denunce. Con i carabinieri non si scherza....Sentite questa mi reco a fare denuncia nella grande Milano dopo aver girato ben 20 caserme (sia di PS che di cc) tutte regolarmente chiuse alle 20! Bene in Centrale davanti ad un preparatissimo (!) tenente dichiaro di aver trovato la mia auto parcheggiata davanti ad un bar frequentato da extracomunitari (per non dire marocchini)con una gomma tagliata ed esser poi stato rapinato del borsello mentre sostituivo la stessa. Firmo senza leggere verbale. A casa mi accorgo che il tenente ha scritto "mentre transitavo con la mia auto davanti al bar...Si aggiungo io mentre camminavo Belfagor mi ha tagliato la ruota. Erano marocchini seguro seguro come ho notato dalle telefonate ul mio cell rubato.

    Report

    Rispondi

  • doris

    24 Agosto 2013 - 11:11

    la signora(e i carabinieri?) che lo ha denunciato non riesce a distinguere un maniaco da uno che si toglie la sabbia dal costume?Comunque noi, i pedofili, li mandiamo a casa vicino alla loro vittima ...........

    Report

    Rispondi

  • cicillo

    24 Agosto 2013 - 10:10

    Fossi nell'ingabbiato denuncerei tutta la manica ti teste di c**** che hanno contribuito a mandarmi in gabbia e chiederei una montagna di soldi di danni. Ma si può essere più stupidi di così ? va bene che siamo un paese del piffero che accogliamo montagne di barconi colmi di balordi ma quà siamo all'assurdo...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog