Cerca

Premonizioni

Il gesuita Francesco e la profezia:
è lui il papa nero della fine del mondo?

Jeorge Mario Bergoglio, papa Francesco

Jeorge Mario Bergoglio, papa Francesco

 

Stando alle previsioni apocalittiche delle profezie di Nostradamus e del vescovo irlandese Malachia del 1140, con l'elezione del "papa nero" sarebbe finito il mondo. Dicerie, sicuramente. Di certo c'è che non è passata inosservata, alla luce di quelle premonizioni, la scelta caduta sul nuovo Pontefice. Josè Mario Bergoglio non ha il colore della pelle nera, ma è comunque un "papa nero". Il nuovo Pontefice è un gesuita, proviene cioè dalle fila del potentissimo ordine fondato da Ignazio di Loyola nel 1534 che vanta tra le altre cose una gerarchia molto strutturata con in testa un potente preposito generale, che non a caso viene tradizionalmente chiamato il "Papa nero". Attuale preposito generale, in realtà, non è Bregoglio, ma Adolfo Nicolas che comanda su 17.906 gesuiti, di cui 12.737 sacerdoti: un esercito. 

Il colore nero - I fanatici dell'occultismo e i sostenitori delle profezie rispondono però che il colore "nero" non deve essere associato solo alla persona, al direttore generale, ma deve essere esteso a etichettare la macchina di potere dei gesuiti, al mistero che avvolge le trame dell'ordine. Altri tirano in ballo le ombre sul passato di Bergoglio che lo vedrebbero un tempo vicino alla dittatura argentina e perfino responsabile di aver consentito alla sanguinaria giunta militare il sequestro di alcuni sacerdoti.  

Le parole - Nelle profezie sul "Papa nero" comunque si dice che l’ultimo Pontefice verrà “da lontano per incontrare tribolazione e morte” e che “durante l'ultima persecuzione della Santa Romana Chiesa siederà (un/il?) Pietro (il?) Romano, che pascerà il gregge fra molte tribolazioni; passate queste, la città dai sette colli sarà distrutta ed il tremendo Giudice giudicherà il suo popolo. Fine”.  E le prime parole di Francesco affacciato al balcone di San Pietro, quali sono state? "Vengo dalla fine del mondo". C'è carne al fuoco per i fan dell'occultismo...

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • erieder

    01 Giugno 2016 - 21:09

    Se a queste considerazioni aggiungiamo che all'attuale Papa sia stato fatto recapitare il Terzo Testamento per proteggerlo dal pericolo che avrebbe corso durante il viaggio da lui compiuto in America, potremo dedurre, in considerazione del fatto che egli sia effettivamente sfuggito per "caso" al reale pericolo rappresentato da un ex vigile del fuoco armato intenzionato a "cambiare la storia". 666

    Report

    Rispondi

  • goku4liv

    01 Giugno 2016 - 20:08

    L'ISIS HA DETTO CHE CONQUISTERA ROMA QUINDI CI STA CON LA PROFEZIA, A MENO CHE IL PAPA NERO NON SIA IL CAPO DELL'ISIS CHE HA PROMESSO DI CONQUISTARE ROMA ED è VESTITO DI NERO E A SUO MODO è UN PAPA ANCHE LUI

    Report

    Rispondi

  • JackDog

    19 Aprile 2016 - 17:05

    Speriamo che davvero se ne vada e si concluda presto il suo mandato. La zanne bianca ha già fatto fin troppo. E siccome ho il fiuto da cane da tartufo, sin dallo stesso giorno della sua elezione, mi è stato sullo stomaco (per non essere volgare). Il demonio si nasconde ed è il principe di questo mondo: dissero dei testi che non erano le figurine di Francesco aumentare gli introiti del nuovo marketing del Vaticano

    Report

    Rispondi

  • gutta42

    03 Ottobre 2015 - 03:03

    Malachia non ha sbagliato un Papa. Le prime parole pronunciate da Papa Francesco sono state, appunto, "vengo dalla fine del mondo". Comemai il Papa ha voluto un "Anno Santo" assolutamente straordinario?????? Ritengo che la "fine del mondo" inizierà tra 65 giorni. Credo che a febbraio del prossimo anno sapremo se ho torto o ragione. Preghiamo!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog