Cerca

Alleanze impossibili

Vendola gela Bersani: scegli, o me o Casini

Il leader Sel: "Non ho mai posto veti, ma l'Udc è alternativo al nostro campo. Loro vogliono Monti per sempre, io diritti ai gay e fecondazione assistita..."

Vendola gela Bersani: scegli, o me o Casini

"Non ho mai posto veti, ma l’Udc è alternativo al nostro campo. Propone il montismo come una specie di strategia sempiterna, la grande coalizione come formula magica per liberare l’Italia dalla crisi. Noi abbiamo innanzi tutto da definire il campo nostro, senza rinviare neanche di un giorno i diritti insopprimibili delle persone: matrimonio gay, fecondazione assistita, testamento biologico". Nichi Vendola smonta così, in un'intervista a Repubblica, il sogno di Pierluigi Bersani di inciucione tra Pd, Sel e Udc nonostante Casini e Vendola siano culturalmente e politicamente sempre stati lontani anni luce l'uno dall'altro. "Giudico molto positivamente - aggiunge il segretario di Sinistra Ecologia e Libertà - la rivendicazione del primato della politica fatta dal segretario del Pd, ma Bersani pensa che il limite di questo governo consista nella spirale austerità-recessione, mentre io penso che sia la natura stessa dell’esecutivo dei tecnici, le cui scelte, è bene chiarirlo, sono tutte politiche". Alleanza morta sul nascere, dunque? Si direbbe di sì, ma mai dire mai con il ballerino Nichi che nelle ultime settimane ha cambiato posizione e simpatie un giorno sì e l'altro pure.

Meglio i sindaci - Per il governatore della Puglia "è centrale recuperare l’agenda della giustizia sociale non solo in chiave di tutela dei diritti soggettivi, ma anche come cuore pulsante del rilancio dell’economia. Bisogna difendere e rilanciare l’utopia degli Stati Uniti d’Europa, sapendo che nazionalismi e sciovinismi stanno tornando come prodotti avvelenati della crisi sociale e che l’Europa semplicemente non esiste se non è anche un paradigma di civiltà: il continente del Welfare, in cui i diritti sociali e i diritti civili si amalgamano come l’acqua con la farina. Per sfornare questo pane ci vuole la sinistra". In tema di alleanze, occorre "approfondire con sindaci e movimenti l’agenda politica", insistendo comunque con il "dialogo costruttivo con tutte le forze della sinistra. Il punto che ho inteso segnare con un più netto avvicinamento a Bersani è stato soprattutto la distanza che deve essere incolmabile tra la sinistra e il populismo. Per me questo è importante, perfino mentre considero attuale il bisogno di provare a riallacciare il filo del dialogo con l’Idv", che "è un pezzo del centrosinistra", conclude Vendola. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emigratoinfelix

    27 Agosto 2012 - 12:12

    ...che non funziona piu'.Abilissimi sin dai tempi di Togliatti,detto il Migliore(ma il migliore de che...?)a stare con i piedi in due o tre scarpe,stavolta Bersani e compagni,oltre che alle lotte fratricide,dovranno finalmente decidere con chi imbarcarsi,visto che tenere insieme sel e udc risulterebbe impossibile forse anche per il divino Giulio,che Dio ce lo conservi(ah,ci fosse lui a dipanare certe matasse...ehehehe).perche' il contrario significherebbe che la dura lezione dell'abortito governo prodi ove convivevano mastella e rifondazione non ha loro insegnato niente.Personalmente non condivido nulla della piattaforma politica vendoliana(troppo parlare di diritti,mai che si senta affermare che esistono anche dei doveri)ma bene ha fatto Vendola a sparare l'aut-aut;e Bersani che si decida,una buona volta.Il suo vero dramma e' che non si sente affatto sicuro di vincerle,le elezioni

    Report

    Rispondi

  • Libero Di Rino (LDR)

    26 Agosto 2012 - 23:11

    Questo individuo non capisce cosa significhi governare durante questo periodo di crisi economica. Pensa solo ai diritti dei parassiti deviati come lui.

    Report

    Rispondi

  • julio44

    26 Agosto 2012 - 13:01

    Vendola se ne è reso conto che imbarcare Casini è,in teoria,un contro senso,talmente sarebbero distanti le posizioni.Lo comprende anche il chierichetto,ma cosa non si fa per una poltroncina,si accettano anche matrimoni gay,fecondazione,testamento biologico e una politica contraria a quella del suo osannato Monti.l'importante oltre alla poltroncina, è essere sempre in primo piano e sparare a go go proposte assurde.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    26 Agosto 2012 - 12:12

    Vendola gela Bersani: scegli, o me o Casini... altrimenti ti chiedo gli alimenti.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog