Cerca

Il "caso Silvio"

Il Pdl spaccato in due
ma 4 su 5 sono contro il Cav

Big azzurri divisi sullo stop ai tecnici invocato da Berlusconi: le Amazzoni, Brunetta e Galan con lui. Critici ex-An, ministri e ciellini 
Il Pdl spaccato in due
ma 4 su 5 sono contro il Cav

Con lui, Silvio Berlusconi, ha le fidate Amazzoni: Micaela Biancofiore, Nunzia De Girolamo, Laura Ravetto, Mariarosaria Rossi; l'ex ministro Renato Brunetta, che in questo anno di governo Monti non ha passato giorno senza dire (numeri alla mano, ovvio, secondo il suo stile) peste e corna dei Prof; l'ultrà Giancarlo Galan, ex governatore del veneto ed ex ministro, che alla notizia di una nuova discesa in campo del Cav disse che era roba da orgasmo; I fidatissimi Sandro Bondi, Mario Mantovani (coordinatore in Lombardia) e Denis Verdini, la devota ex ministra Michela Brambilla la rossa e la "figliol prodiga" Daniela Santanchè. E' questo il fronte del "basta-Monti", pronto a staccare la spina ai tecnici in vista di un voto anticipato che potrebbe anche arrivare a gennaio. Dall'altra parte, tra coloro che dicono no allo strappo, ci sono un sacco di big Pdl: dagli ex-An Maurizio Gasparri e Gianni Alemanno al segretario del partito Angelino Alfano; gli ex ministri Maurizio Sacconi, Mariastella Gelmini, Franco Frattini (che ha detto "lasciamo a Grillo il populismo, Monti dà credibilità al Paese"), Raffele Fitto; il videpresidente della Camera Maurizio Lupi; e Roberto Formigoni, Fabrizio Cicchitto, Osvaldo Napoli. E' questo il fronte delle primarie, che guarda al voto ad aprile e a una apertura ai centristi che lo stop ai Prof pregiudicherebbe in modo definitivo. E sarebbe il fronte maggioritario, in un rapporto che sarebbe di 4 azzurri contro la linea del Cav e uno a favore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    30 Ottobre 2012 - 11:11

    Un tutore della Legge,come può essere un Magistrato, che per primo viola la Legge o le regole processuali, è lui AL CAPONE ,e quindi va sbattuto in galera.E se finissi tu in galera perchè un magistrato se frega delle regole?Sai è già capitato,può capitare benissimo anche a te.

    Report

    Rispondi

  • manuelebonbon

    30 Ottobre 2012 - 08:08

    Ci sono ottim probabilità che anche questa volta il delinquente abituale la sfangherà e continuerà ad essere incensurato perché, come per tutti gli altri processi, ci sarà un cavillo, un eccezione, una prescrizione, una scadenza dei termini, una legge ad hoc, un errore, un attenuante e qualche altra diavoleria che lo salverà. Ma questo, caro cianno e cari bananas, è un aggravante e dimostra in modo eclatante quanto l'uomo sia cinico, senza scrupoli,astuto, furbo e sicuramente colpevole. E voi dovreste sentirvi ancor più presi per il culo: credevate di avere uno statista e vi ritrovate un delinquente abituale; il famoso AL TAPPONE !!!

    Report

    Rispondi

  • TheUndertaker

    29 Ottobre 2012 - 23:11

    Non ho capito cosa intenda lei per partito di destra. Io credo di aver detto centrodestra, intendendo liberale-moderato. Intende la stessa cosa? Se intendiamo due cose diverse è ovvio che il mio auspicio non possa essere condiviso. Se intendiamo la stessa cosa, evidentemente non siamo d'accordo sul percorso, ma, mentre reputa sbagliato quello da me proposto (forse un po' ingenuamente) non ne propone uno diverso.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    29 Ottobre 2012 - 20:08

    Non ti perdono nemmeno l'ignoranza,non più,l'abbiamo detto e ribadito che può arrivare la Sentenza della Corte Costituzionale che si deve pronunciare sul conflitto di attribuzione.Forse non ci sarà nemmeno l'Appello.Cercate di leggere i commenti dei più esperti e dite meno stronzate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog