Cerca

Antonella Manzione

Renzi porta l'ex capo dei vigili urbani fiorentini a Palazzo Chigi

Renzi porta l'ex capo dei vigili urbani fiorentini a Palazzo Chigi

Da Firenze con furore. Antonella Manzione, ex capo dei vigili urbani fiorentini, approda a Palazzo Chigi. Per lei, come rivela Dagospia, è pronta la carica di capo del Dipartimento legislativo. Laureata in legge e docente a contratto di "diritto della polizia locale" in alcuni atenei, è autrice del libro Martina va alla guerra, ispirato a una storia di mobbing. Il suo nome va ad aggiungersi alla lunga lista degli ex collaboratori di Renzi che, partiti come funzionari o amministratori locali, hanno velocemente guadagnato una poltrona nella capitale.

Gli uomini di Renzi - Prima di lei, la stessa "fortunata" promozione era toccata Luca Lotti (ex capo di gabinetto a Palazzo Vecchio e ora sottosegretario alla presidenza del Consiglio), Simona Bonafè (ex assessore a Scandicci e oggi membro della dirigenza Pd), Maria Elena Boschi (ex consigliere giuridico del sindaco di Firenze, adesso ministro per le Riforme) e Dario Nardella (ex vicesindaco, deputato e futuro primo cittadino di Firenze). 

Una questione di famiglia - Prima di lei, a occupare l'incarico di capo del dipartimento legislativo, c'era Carlo Deodato: un dirigente dello Stato che aveva lavorato come capo di gabinetto e capo ufficio legislativo in una dozzina di ministeri. Un curriculum innegabilmente diverso da quello della vigilessa Manzione che, pur apprezzatissima dai suoi concittadini, prima d'ora non aveva mai ricoperto un incarico di levatura nazionale. Va ricordato, infine che Domenico Manzione, fratello di Antonella, è stato sottosegretario agli Interni nel governo di Letta. In quell'occasione, il magistrato toscano non si era fatto troppi problemi a spiegare le ragioni della sua nomina: "Amicizia, stima e affetto personale". Quello della sorella con Letta, molto probabilmente. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oviivo

    18 Novembre 2014 - 12:12

    Più che stima ed amicizia forse si tratta di intrecci di natura massonica??!!

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    30 Giugno 2014 - 21:09

    Questo sarebbe il nuovo, il trasparente, quello del merito e non della raccomandazione. E noi grazie al PD tutti a 90°... così impariamo. D'altronde ad affidarsi a di un chiacchierone, parolaio ed incapace che si circonda di mediocri per non apparire inferiore a loro... possiamo aspettarci solo il peggio. Dal Medioevo, al Rinascimento, all'Evo toscano... ergo la caduta libera della politica

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    04 Aprile 2014 - 22:10

    Toby - Se avesse fatto una cosa simile Berlusconi, avrebbero fatto sciopero generale e lo avrebbero fucilato.....vergogna !

    Report

    Rispondi

  • Tobyyy

    04 Aprile 2014 - 22:10

    Toby - E questo fanfarone sarebbe colui il quale si è presentato sulla scena come il rottamatore ? Alla faccia, rottamatore un cazzo...! Questo è un comunistello bugiardo, chiacchierino e furbo, altro che rottamatore, questo farà esplodere il paese, ed anche se l'alta finanza lo alimenta e sostiene e gli tiene basso lo spread, ci darà prestissimo il colpo di grazia estremo....!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog