Cerca

Presto al cinema: "Scusa ma mi sono perso.."

Crimi e la pace con Giarrusso: "Pensavo mi aspettassero" Ma peggiora le cose..

Il senatore siciliano Mario Giarrusso si autosospende dal gruppo M5S del Senato per il ritardo del cittadino Crimi ma lui chiosa: "Sono il capogruppo ho tante cose da fare"

Crimi e la pace con Giarrusso: "Pensavo mi aspettassero" Ma peggiora le cose..

Vito Crimi e Mario Giarrusso

Crick crack, qualcosa nel Movimento Cinque Stelle inizia a scricchiolare e questa volta Grillo non c'entra niente, almeno apparentemente. Il senatore siciliano Mario Giarrusso si è autosospeso dal gruppo M5S del Senato. Tutta colpa della bagarre tra prime donne che spacca in due i buoni propositi grillini: mai apparire davanti alle telecamere, figuriamoci discutere e dare spettacolo. Secondo le indiscrezioni alla base del gesto ci sarebbe la votazione della discordia e il ritardo (voluto?) del capogruppo al Senato, Vito Crimi. La superstar pentastellata si giustifica: "Mi sono perso e poi sono capogruppo ho tante cose da fare" ma Giarrusso s'infuria lo stesso insomma, mica è il caso di montarsi la testa. E dire che ormai, persino Gianrusso, dovrebbe conoscere i precedenti del buon "cittadino Vito" - gaffeur professionista - che tra sonnelini in aula, dichiarazioni subito "smentite" e figuracce dalle dimensioni storiche non riesce proprio a mantenere il savoir-faire d'ordinanza. 

 

Crimi arriva in ritardo e non vota, poi si scusa: "Mi dispiace per Mario.."

Guarda il video su LiberoTv


Le scuse -
E come dargli torto, d'altronde "ha mille impegni". Impegni che lo portano a presentarsi dal collega Giarruso a riunione conclusa quando il presidente della giunta è ormai già stato eletto (incontro importante soprattutto per i grillini che vogliono dichiarare ineleggibile Silvio Berlusconi). Non l'avesse mai fatto... Giarrusso esce furioso dal palazzo del potere e intercettato dai cronisti, che chiedevano informazioni, allarga le braccia sconfortato e chiosa: "Chiedetelo a Vito Crimi". Il povero Crimi, ignaro di ciò che il suo ritardo ha scatenato, lo vede per strada e gli va incontro sorridente allargando le braccia per stringerlo in un abbraccio. Il grande gelo: come una donna ferita Giarrusso non lo degna neanche di uno sguardo e prosegue, faccia a terra, per il suo cammino. A Crimi ovviamente spetta la straziante routine delle scuse. Fa il disinvolto, accenna un sorriso alla telecamera, ogni tanto abbassa lo sguardo e scuote ossessivamente la testa ma si vede che sà di averla combinata grossa: "Faccio il capogruppo e come capogruppo ho mille impegni. Per fortuna si fa la rotazione così dal 16 giugno posso svolgere anche tutte le altre attività".Poi le scuse sbrigative, perché alla fine mica è colpa sua: "Mi dispiace per Mario.. poi dovevo trovare il luogo è la prima volta che venivo per questo c'è stato il ritardo". Il capogruppo si aspettava un po' più di cortesia: "Pensavo si attendesse che ci fossero tutti i componenti, come si fa in altri posti". E' chiaro, Crimi voleva fare un ingresso ad effetto ma vaglielo a spiegare adesso al dimissionario Giarrusso...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    08 Giugno 2013 - 12:12

    no, eh? Prodi, comunque, non doveva andare a votare

    Report

    Rispondi

  • biemme

    07 Giugno 2013 - 14:02

    A Prodi succedeva spesso di addormentarsi, come spesso Striscia la Notizia ha fatto vedere, ma nessuno lo ha mai criticato. Il povero Crini, invece, che conta poco lo stanno massacrando. Ma non deve essere facile rimanere svegli nelle aule del nostro parlamento, considerando chi le frequenta. Povera Italia!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    07 Giugno 2013 - 14:02

    Dopo 4 mesi trascorsi a fare casino sull'ineleggibilità del catramato il capogruppo non si presenta (Mario Giarrusso)

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    07 Giugno 2013 - 13:01

    Spezzo una lancia in favore di Morfeo, come poteva arrivare in orario se si era addormentato ? O lo avete battezzato Morfeo per nulla ? Lui si è comportato coerentemente con il nome giustamente affibbiatogli.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog