Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Comuni: Anci Veneto, da Mef via libera ad utilizzo avanzi di amministrazione

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

Padova, 3 ott. (AdnKronos) - La presidente di Anci Veneto, Maria Rosa Pavanello, annuncia l'invio della circolare da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze che certifica che le città metropolitane, le province e i comuni, nell'anno 2018, possono utilizzare il risultato di amministrazione per investimenti “la circolare va nella direzione che Anci Veneto ha sempre auspicato ovvero la possibilità di liberare le risorse degli avanzi di amministrazione, che si possono tradurre in più investimenti e soprattutto nella possibilità per i sindaci ed i Comuni di programmare interventi e misure in grado di incidere in modo positivo su territori e comunità ”. “Viene precisato che, in attuazione delle sentenze n. 247/2017 e n. 101/2018, le città metropolitane, le province e i comuni, nell'anno 2018, possono utilizzare il risultato di amministrazione per investimenti; quindi, ai fini della determinazione del saldo di finanza pubblica per l'anno 2018, gli enti considerano tra le entrate finali anche l'avanzo di amministrazione per investimenti applicato al bilancio di previsione del medesimo esercizio”, sottolinea. “L'Anci Veneto è convinta che l'utilizzo di queste risorse possa avere ricadute importanti sul sistema economico locale. Le risorse dei Comuni del Veneto, secondo uno studio commissionato da Anci Veneto e presentato già l'anno all'assemblea nazionale di Vicenza, per investimenti contenute negli avanzi di amministrazione sono circa un miliardo di euro che potrebbero generare un aumento del PIL regionale dello 0,7%. Questo effetto volano, secondo i dati della ricerca, potrebbe portare maggiori entrate per la Pubblica Amministrazione per circa 358 milioni di euro”, spiega.

Dai blog