Cerca

L'editoriale

Matteo Salvini non è scemo, è solo prudente

9 Agosto 2019

0
Vittorio Feltri

Caro Bisignani, le tue considerazioni non sono campate in aria. Ma Salvini, che anche io ho criticato merita il riconoscimento di alcune attenuanti. Chi sarebbe stato in grado di governare con gente come Di Maio e Toninelli, solo per citare due nomi imbarazzanti? Facile dire al capo della Lega: potevi fare di meglio nel ruolo di vicepremier. Però bisogna tenere conto che il Carroccio in Parlamento dispone del 17 per cento, mentre i grillini del 33. Una bella differenza fra i due partiti che non va dimenticata e che incide notevolmente nei rapporti di forza. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Regionali in Umbria, gli iscritti del Movimento 5 stelle al voto sulla piattaforma Rousseau

Giuseppe Conte: "Buon clima nel governo, si mettano da parte personalismi in favore della squadra"
Cerciello Rega, il video dei filmati ritrovati nei telefoni dei due americani: pistole e cocaina.
Salvini fuori dalla maggioranza? Mattarella battezza i rapporti con la Germania: "Livelli di eccellenza"

media