Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa Francesco, la confessione sulla crisi privatissima: "Ho avuto dubbi: come ne sono uscito"

Esplora:

Gino Coala
  • a
  • a
  • a

Anche il Papa si confessa. E, davanti ad un giovane catechista nella parrocchia romana di San Giulio, sulla propria fede rivela: "Io ho avuto tanti dubbi nella mia vita. Come sono uscito? Non sono uscito da solo, serve la compagnia di qualcuno che ti aiuti ad andare avanti". Leggi anche: Vaticano, Papa Francesco e un drammatico siluro: "Apra una moschea a San Pietro" Parole importanti che arrivano nella quinta domenica di quaresima, dove Francesco aveva citato l'episodio evangelico della donna adultera, con il celeberrimo invito di Gesù: 'Chi è senza peccato, scagli la prima pietra' e spiega come bisogna"prendere coscienza che siamo peccatori", e "lasciar cadere dalle nostre mani le pietre della denigrazione e della condanna che a volte vorremmo scagliare contro gli altri". Le pietre, per Francesco, sono quelle che tanti tra noi vorrebbero lanciare contro altri, senza rendersi conto che siamo proprio noi i primi ad aver qualcosa da rimproverarci. Il pontefice ricorda che, dopo aver trovato una donna colta in adulterio, scribi e Farisei domandarono a Gesù quale fosse il suo parere sulla condanna alla lapidazione. L'apostolo Giovanni racconta che gli interlocutori di Cristo posero il quesito "per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo". Insomma, si può supporre che il loro proposito fosse questo: il No alla lapidazione sarebbe stato un motivo per accusare Gesù di disobbedienza alla Legge; il Sì, invece, per denunciarlo all'autorità romana, che aveva riservato a sé le sentenze e non ammetteva il linciaggio popolare. Scribi e farisei, per il pontefice, sono "chiusi nelle strettoie del legalismo", ma Gesù reagisce con l'invito a scagliare la prima pietra, che poi altro non è che un appello alla conscienza di quegli uomini che si sentivano "paladini della giustizia", ma poi, uno dopo l'altro sene andarono senza lapidare la donna. Francesco spiega che Gesù è l'unico senza colpa, "l'unico che potrebbe scagliare la pietra contro di lei, manon lo fa, perché Dio non vuole la morta del peccatore, ma che si converta e viva. Non a caso, congeda la donna con queste parole: "Va' e d'ora in poi non peccare più".

Dai blog