Cerca

Siluro

Meghan Markle e il royal baby, un caso politico: "Non credetele", l'agghiacciante retroscena sull'annuncio

14 Maggio 2019

0
Meghan Markle e il royal baby, un caso politico: "Non credetele", l'agghiacciante retroscena sull'annuncio

Altro che gossip. Sul royal baby il principe Harry e Meghan Markle finiscono sulla graticola dei tabloid inglesi per ragioni molto, molto più serie. Il leggero ritardo nell'annuncio della nascita del piccolo Archie, secondo The Sun, sarebbe dovuto a mere questioni mediatiche. "Se questa coppia sta per buttare all'aria decenni di tradizione regale e usare i nostri soldi perché la loro famiglia sia la versione royal di Kim Kardashian Kanye West, allora è giusto che i media facciano domande su quell'annuncio farlocco per scoprire cosa è andato storto", scrive durissimo Dan Wotton.


Leggi anche: "Il colore della pelle del royal baby". La vergognosa voce su Meghan e la Regina Elisabetta

Di fatto, i Duchi di Sussex avrebbero ritardato l'annuncio del travaglio e della nascita per aspettare che negli Stati Uniti (patria dell'ex attrice Meghan) fosse mattina e che la notizia potesse avere massima visibilità e diffusione. Secondo Wotton si tratta di "una questione di fiducia e rispetto": "La prossima volta che sentiremo la coppia Sussex invocare la privacy, per favore ricordate che hanno già deciso quali parti delle loro vite mantenere private e che collaborano con i media solo quando sanno di poterne trarre un qualche beneficio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media