Cerca

predicare bene e razzolare male

Sea Watch, 50 città tedesche vogliono accogliere i migranti: il no del ministro dell'Interno Horst Seehofer

18 Giugno 2019

0
Sea Watch, 50 città tedesche vogliono accogliere i migranti: il no del ministro dell'Interno Horst Seehofer

La Sea Watch mette in difficoltà anche la buonista Germania. Almeno 50 città tedesche si sono offerte di accogliere i migranti a bordo, ma il ministro dell'Interno, Horst Seehofer, blocca i buoni propositi. Il governo italiano ha messo in pratica il decreto Sicurezza bis e con una diffida del Viminale ribadisce che il Paese vieta l'ingresso della ong nelle acque territoriali. Intanto il silenzio, assieme all'indifferenza, aleggia tra gli altri Paesi europei. Unico fra tutti la Turchia che ha addirittura aperto il proprio posto ricevendo un "no" dall'Ue. Proprio il caso Sea Watch riaccende il problema dell'immigrazione in Germania tra chi è pro e chi è contro l'accoglienza.

"Tuttavia, non si esclude una soluzione. Il prerequisito è la partecipazione più ampia possibile degli Stati membri dell'Ue e l'assunzione del coordinamento da parte della Commissione europea", fa sapere il Der Spiegel. In questo momento la nave è in stand by a circa 15 miglia nautiche da Lampedusa in acque internazionali. Ieri l'ong avrebbe impugnato il provvedimento del Viminale con un esposto al Tar. Il braccio di ferro dunque continua.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Migranti, il premier Conte in Senato: "Accordo di Malta non risolutivo"

Tafida, la grande sfida del Gaslini: ricoverata a Genova la bimba affetta da lesione cerebrale
L'aria che tira, Luigi Di Maio travolto da Carlo Calenda: "Show ridicolo, dimissioni immediate"
Eutanasia, i radicali "cercano malati terminali" per lo spot. La rabbia di Pro Vita & Famiglia

media