Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrazione, piroetta di Angela Merkel sul patto di Malta: "Niente ridistribuzione se il numero aumenta"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

L'accordo di Malta sulla ridistribuzione dei migranti che sbarcano nel nostro Paese rischia già di saltare. A prendere le distanze è la Germania di Angela Merkel. "Dobbiamo proteggerci, per prevenire il pull factor, il fattore di attrazione. Abbiamo detto che, se questa soluzione viene abusata e le centinaia (di richiedenti asilo, ndr) diventano migliaia, allora posso annunciare domani che il meccanismo di emergenza si ferma". A dichiararlo pubblicamente è il ministro degli interni tedesco Horst Seehofer. All'arrivo al Consiglio Affari Interni a Lussemburgo ha subito riconosciuto le fragilità dell'accordo di Malta. "Fin dall'inizio era chiaro che non ci saranno decisioni oggi" al riguardo, ha aggiunto. "Solo uno scambio di opinioni e un test per vedere quale supporto ha l'accordo", ha precisato. Leggi anche: Stragi in mare? Con Salvini al governo era tutto chiaro. Vergogna di Pd e giornaloni Di certo per il nostro Paese non si mette bene. Il governo giallo-rosso che ha esultato per questo accordo sugli immigrati auto-celebrandosi per il successo di una linea morbida, opposta a quella di Matteo Salvini, ora rischia di ritrovarsi con una quantità di migranti che nessuno in Europa vorrà accollarsi. 

Dai blog